Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

In questo lavoro viene considerata l'opportunità di usare i rapporti isotopico del Piombo, contenuto nella biacca, al fine di caratterizzare o addirittura autenticare opere d'arte pittoriche. Il principio é relativemente semplice: dei quattro isotopi stabili del piombo reperibili in natura ben tre sono di origine radiogenica in quanto prodotti finali del decadimento di tre famiglie radioattive che iniziano con nuclidi di uranio o di torio. La storia del minerale, prelevato nelle diverse origini minerarie, avrà come consueguenza una distinguibile variazione della composizione isotopica del piombo contenuto. Parallelamente e fino al secolo scorso, il limitato spazio geografico accessibile agli artisti favorisce una caratterizzazione delle opere attraverso l'identificazione della sorgente del bianco di piombo. Questo lavoro é interamente dedicato agli affreschi, per altro tra i più importanti al mondo, di Piero della Francesca (secolo XV) ed é inquadrato in un progetto di studio scientifico dell'opera d'arte i cui risultati oltre che documentati nella monografia in oggetto, saranno esposti in una mostra internazionale che toccherà numerose e importanti città del mondo.

Informazioni supplementari

Autori: TRINCHERINI P R, JRC Ispra Estab., 21020 Ispra (VA) (IT)
Riferimenti bibliografici: Article: Progetto Piero della Francesca, 1989, pp. 295-297