Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Nuovi separatori per elettrolisi alcalina dell'acqua sono stati preparati ed ottimizzati partendo da polimeri aromatici filati. Con questi separatori, le condizioni operative (cellule di distanza zero) sono sino a 120 C con una densità di corrente di 1A/cm2. Alle stesse condizioni e paragonate ad una cellula operante senza separatore, a 90 C con 30% KOH si osserva un aumento di 160-250 mVolt a 4A/cm2. I polimeri più promettenti che potrebbero essere usati per preparare i separatore sono solfuro polifenilene p, solfuro polixililene p e polixililene m. Ovviamente, essi devono essere funzionalizzati prima dell'impiego. L'approccio metodologico usato nella preparazione del separatore è estremamente importante poichè, quando impiegato, esso governa sia la caduta ohmica sia l'efficienza di separazione del gas. I migliori risultati sono ottenuti iniziando da feltri ad ago che presentano le seguenti caratteristiche: 600g/m2, spessore di 1,1mm, punto di gorgogliamento dell'acqua 25-28 cm. I feltri sono stati calandrati due volte e stabilizzati termicamente in aria per due ore a 220-230 C per provocare il verificarsi delle reazioni ossidanti e di legame trasversale che aumentano notevolmente le caratteristiche dei campioni considerati. I feltri ad ago sono stati successivamente sulfonati nella fase dei gas con SO(3) in SO(2) a 50-60 C. I separatori summenzionati sono stati verificati in esperimenti a lungo termine (2000-3000 ore) in 30-32% KOH senza notare degradazione o perdita di efficienza nella separazione del gas (purezza H(2) e O(2) sempre superiore al 99,97-99,98% e 99% rispettivamente).

Informazioni supplementari

Autori: GIUFFRE L, Politecnico di Milano (IT);MODICA G, Politecnico di Milano (IT);TEMPESTI E, Politecnico di Milano (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 12538 IT (1990) 120 pp., MF, ECU 8
Disponibilità: (2)