Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Emulsioni di olii in acqua, utilizzate nella laminazione a freddo di lamiere per la produzione di nastri sottili ed ultra-sottili, svolgono une funzione "lubro-refrigerante". Lo scopo di questo lavoro è stato di mettere a punto una prova tecnologica, che possa almeno permettere confronti fra olii o emulsioni diversi in condizioni riproducibili e simili a quelle della laminazione, al momento dell'impatto fra cilindri e lamierino. Le condizioni di urto sono realizzate mediante uno "martello", che viene fatto cadere su un'incudine. Il martello costituita da una piccola massa di acciaio da utensili, solidale con una molla di acciaio temprato, in modo da provocare una decelerazione completa in tempi dell'ordine dei millesecondi. Una piccola porzione di lamierino, bagnata col fluido da sottoporre alla prova, viene posta sull'incudine. Ilandamento delle curve pressione/deformazione e la ripartizione dell'energia dell'urto fra energia elastica ed energia dissipata, si sono dimostrati analoghi a quelli che si verificano nella pratica della laminazione a freddo. La conduzione delle prove è sostanzialmente semplice e la ripetizione da una prova nelle stesse condizioni effettuabile in breve tempo, per migliorare la precisione dei risultati e la capacità di differenziazione delle prove.

Informazioni supplementari

Autori: DI STEFANO V, Centro Sviluppo Materiali, S.p.A., Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 12172 IT (1989) 36 pp., MF, ECU 4, blow-up copy ECU 5
Disponibilità: (2)