Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Alcune esperienze, in corso du sviluppo, si propongono l'abbattimento, oltre che dello S, anche del Si e del P prima dell'ingresso in acciaieria. Ciò permette di semplificare le successive lavorazioni ed il controllo della qualità in colata continua. I possibili cicli di trattamento della ghisa dipendono dalle sue caratteristiche all'atto della colata, in particolare dal tenore di Si e dalla temperatura. La presente attività di ricerca ha avuto come obiettivo lo sviluppo di un procedimento di defosforazione il più semplice possibile sia dal punto di vista impiantistico che operativo, e che non comportasse interferenze con il trasferimento della ghisa in acciaieria. Per quanto riguarda la defosforazione è stato messo a punto un procedimento in continuo sul piano di colata basato sull'immissione di reagente durante il riempimento del carro siluro; il reagente, a base di ossidi di ferro e calce, viene immesso nel getto di ghisa all'uscita del terminale oscillante della rigola (tilting) sfruttando per l'agitazione l'energia di caduta nel siluro. L'attività per quanto riguarda la desolforazione della ghisa ha avuto come obiettivo il miglioramento della gestione di questi impianti. Una analisi statistica estesa a circa 5000 siluri trattati ha permesso di quantizzare l'effetto della portata di insufflazione e quindi del tempo di trattamento.

Informazioni supplementari

Autori: GIULI M, Centro Sviluppo Materiali S.p.A., Roma (IT);FEDERICO G, Centro Sviluppo Materiali S.p.A., Roma (IT);PALCHETTI M, Centro Sviluppo Materiali S.p.A., Roma (IT);SIMONELLI D, Centro Sviluppo Materiali S.p.A., Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 12170 IT (1990) 93 pp., MF, ECU 4
Disponibilità: (2)