Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Il sistema di ispezione superficiale automatica è stato realizzato e provato presso la linea di decarburazione e ricottura G8 per nastri di acciaio magnetico dello stabilimento di Terni, confrontandolo contemporaneamente con le segnalazioni di difettosità trasmesse dall'ispezionatore tramite una tastiera speciale. Il sistema adotta un sensore lineare allo stato solido da 2048 elementi e una serie di schede elettroniche che costituiscono dei moduli specializzati capaci di elaborare le righe di immagine in tempo reale. I parametri di forma e posizione calcolati in parallelo dai moduli sono concentrati su 8 fasce trasversali e su settori di lunghezza programmabile e trasmessi ad un host-computer. Sull'host-computer opera un algoritmo di classificazione che assegna la difettosità segnalata dal sistema di ispezione su 8 categorie di difetti metallurgici e produce uno stampato in cui per ogni settore difettoso è riportata la valutazione della macchina, la sua classifica e l'eventuale segnalazione dell'operatore. I risultati per i difetti presenti con una numerosità statisticamente significativa indicano una buona attitudine dell'intero sistema a rilevare e classificare correttamente i difetti e si nota una tendenza della macchina a giudicare più severamente la gravità degli stessi. Ciò è dovuto in rapporto alla predisposizione dell'insieme dei parametri programmabili di funzionamento che può quindi essere tarata per adeguarsi agli standard qualitativi correnti.

Informazioni supplementari

Autori: FALESSI R, Centro Sviluppo Materiali SpA, Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 12508 IT (1990) 71 pp., MF, ECU 4, blow-up copy ECU 10
Disponibilità: (2)