Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

L'impregnazione con resine di manufatti in calcestruzzo è conosciuta universalmente con la sigla PIC, acronimo di Polymer Impregnated Concrete. Tale tecnologia viene normalmente utilizzata per trattare manufatti in calcestruzzo, di tipo prefabbricato, al fine di aumentare le caratteristiche di resistenza meccanica e chimica nei riguardi degli agenti esterni che provocano nel tempo un rapido degrado del materiale, sopratutto quando esposto a condizioni ambientali particolarmente sfavorevoli. L'obiettivo principale del presente contratto di ricera è stato la verifica della possibilità di effettuare una corretta impregnazione di superfici in calcestruzzo, già esistenti, indipendentemente dalle dimensioni e dall'orientamento, confrontando i risultati raggiunti in riferimento al materiale originario per verificare l'incremento delle caratteristiche meccaniche, di resistenza chimica e di durata nel tempo. Le fasi di questa ricerca sono consistite nella progettazione, costruzione e messa a punto di una attrezzatura prototipo, nella progettazione e realizzazione di idonee strutture in calcestruzzo, aventi densità diverse, ma con composizione e gradi di porosità conformi alle normative richieste in campo nucleare ed infine nella verifica sperimentale del processo di impregnazione PIC, ottimizzandone i parametri di processo delle diverse sequenze operative quali: disidratazione, degassaggio, cicli termici ed iniezione della resina.

Informazioni supplementari

Autori: PELLECCHIA V, Snia Techint, Roma (IT);URSELLA P, Italcementi, Bergamo (IT);MORETTO G, Italcementi, Bergamo (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 13008 IT (1990) 24 pp., FS, ECU 5
Disponibilità: (2)
ISBN: ISBN 92-826-1712-2
Numero di registrazione: 199011614 / Ultimo aggiornamento: 1994-12-02
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it