Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Il comportamento del coke in alto forno dipende dalle sue proprietà (resistenza meccanica a freddo e a caldo, reattività, sensibilità all'attacco degli alcali ecc.) e, quindi, in definitiva dalla sua struttura che à determinata da: porosità, fratture, micro-strutture delle pareti tra i pori, composizione microchimica delle specie carboniose e delle zone mineralizzate. Poichè si è riscontrato che i coke prodotti con carboni singoli della stessa classe (grado di evoluzione) o di classi prossime possono presentare proprietà differenziate, come valori diversi di reattività, la sperimentazione di questo lavoro è stata diretta ad individuare le relazioni che intercorrono tra le caratteristiche petrografiche del carbone e quelle microstrutturali del coke. Per la sperimentazione sono stati utilizzati otto carboni fossili in uso al centro siderurgico ILVA di Taranto. I carboni e i coke sono stati sottoposti ad esami microstrutturali e microchimici (EPMA) e a test tecnologici (carbossireattività NSC e assorbimento di potassio). I risultati conseguito con questo lavoro mostrano che si possono tentare ipotesi previsionali nei confronti della microstruttura dei coke in base alle caratteristiche petrografiche dei carboni utilizzati, mentre la possibilità di una valutazione della qualità è molto ridotta nonostante tutte le conoscenze acquisite sulle microstrutture ottiche e il loro comportamento in ambiente reattivo.

Informazioni supplementari

Autori: GELLI I, Centro Sviluppo Materiali SpA, Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 13459 IT (1991) 140 pp., MF, ECU 8
Disponibilità: (2)