Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Il reattore sperimentale a fusione termonucleare controllata a confinamento magnetico di tipo tokamak, sará caratterizzato da un funzionamento di tipo pulsato. La fatica termica costituisce pertanto una delle principali preoccupazioni per la durata di vita dei componenti che si affacciano al plasma come la prima parete ed il divertore. Inoltre il verificarsi di improvvise interruzioni della corrente del plasma, fa sì che l'energia termica e magnetica in esso contenuta si depositi su tali componenti creando delle microfusioni localizzate con successivo innesco di cricche aventi profondità dell'ordine di qualche decina di um. Il presente lavoro illustra l'attività condotta presso il Centro Comune di Ricerche di Ispra volta al fine di indagare sui possibili sinergismi fra la fatica termica e le disruzioni del plama. Viene inoltre discusso l'impatto sul progetto della prima parete di tale interazione.

Informazioni supplementari

Autori: MEROLA M, JRC Ispra (IT);MATERA R, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: VII Convegno Nazionale Gruppo Italiano Frattura (IGF 7), Firenze (IT), June 13-14, 1991
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 36231 ORA
Numero di registrazione: 199110815 / Ultimo aggiornamento: 1994-12-02
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it