Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Le due categorie principali dei difetti di larghezza sono difetti sul corpo del laminato, sostanzialmente dovuti agli skid marks o a difetti sulla bramma di partenza, e difetti alle estremità del laminato, principalmente in testa. Un sistema destinato a controllare la larghezza su un nastro laminato a caldo deve essere un sistema integrato sbozzatore-finitore per tenere sotto controllo i parametri operativi che influenzano la distribuzione finale di larghezza sul nastro. Lo scopo di questo lavoro è di analizzare l'influenza dei parametri operativi sull'allargamento sia allo sbozzatore che al finitore. Le attività svolte possono essere divise nelle seguenti sei fasi: (a) analisi delle prestazioni dello sbozzatore del treno nastri per quanto riguarda il controllo della larghezza; (b) laminazione sperimentale allo sbozzatore; (c) identificazione di un modello di calcolo dell'evoluzione della larghezza; (d) messa in esercizio del modello e valutazione dei risultati; (e) analisi della influenza del finitore sulla larghezza e messa a punto di un modello per il calcolo del tiro intergabbia; (f) esecuzione di test di laboratorio per la valutazione dei fenomeni di scorrimento viscoso riscontrati in provini sottoposti a carichi dinamici dello stesso ordine di grandezza di quelli calcolati con il modello di cui al punto (c).

Informazioni supplementari

Autori: TAORMINA B, Centro Sviluppo Materiali SpA, Dipartimento Ingegneria e Sistemi, Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 13659 IT (1992) 79 pp., FS, ECU 8.75
Disponibilità: (2)
ISBN: ISBN 92-826-3257-1
Numero di registrazione: 199210114 / Ultimo aggiornamento: 1994-12-02
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it