Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

La promulgazione, nel 1982, della Direttiva comunitaria 82/501/CEE ha reso di grande attualità la comunicazione del rischio in relazione agli incidenti che possono verificarsi nelle industrie che utilizzano o stoccano determinate sostanze chimiche. L'articolo 8 stabilisce che le persone esposte al rischio di incidenti rilevanti siano informate sui rischi che corrono e sui comportamenti da tenere in caso di incidente. L'informazione deve fluire costantemente e agevolmente fra numerosi soggetti: Commissione, Consiglio e Parlamento Europei, autorità competenti degli Stati membri, industria, pubblico. La comunicazione inoltre non deve essere a senso unico ma deve essere un processo interattivo. L'analisi di numerosi incidenti ha infatti dimostrato che le conseguenze negative possono essere notevolmente aggravate dalla mancanza di conoscenze adeguate da parte del pubblico, delle autorità locali, dei servizi preposti alla gestione dell'emergenza; e conferma dunque l'importanza di un'adeguata conoscenza preventiva.

Informazioni supplementari

Autori: DE MARCHI B, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: Progetto Finalizzato FAT-MA, Roma (IT), March 26-27, 1992
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 36782 ORA