Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Molti degli effetti negativi di eventi indesiderati possono essere limitati dalla disponibilità d'informazioni, in relazione sia alla prevenzione che alla gestione delle emergenze. Per una comunicazione efficace occorre risolvere i vari problemi affrontati in questa relazione: in molti casi l'informazione manca in parte o del tutto, per via dell'assenza temporanea di dati o di risorse tecnologiche, ma anche per via della carenza di conoscenze su determinati fenomeni; in altri casi l'informazione non viene diffusa, per via di fattori sia tecnici che organizzativi e psicologici; a volte le informazioni diffuse non vengono ricevute o comprese, per motivi sia tecnologici che psicologici; in altri casi le informazioni non vengono credute: chi riceve le informazioni si rifiuta di credere all'esistenza di un determinato rischio; a volte infine le informazioni disponibili non vengono messe in pratica, per motivi tecnici, amministrativi, economici e fisici, oltre che di pura irresponsabilità. I rischi devono essere valutati dalla comunità nel suo insieme, la quale deve poi dotarsi delle risorse umane, tecniche, finanziarie e culturali per prevenirli e rispondervi in modo appropriato.

Informazioni supplementari

Autori: DE MARCHI B, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: Prevenzione dei Disastri Naturali Qualità Ambientale Sviluppo Sostenible, Ravello (IT), October 14-15, 1992
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 37221 ORA
Numero di registrazione: 199211445 / Ultimo aggiornamento: 1994-11-29
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it