Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

La relazione afferma che i disastri si verificano sempre per una interazione incontrollata tra natura e sistemi socio-tecnologici, e che sono spesso conseguenza della mancanza di una catena di controllo. Le tabelle della relazione forniscono varie informazioni sui disastri naturali e tecnologici e comprendono: (i) un'aggregazione di dati ritrovabili nel vademecum della CCE sui maggiori disastri registratisi nei paesi della CEE tra il 1951 e il 1990; un'indicazione del numero e del tipo di (ii) un'indicazione del numero e del tipo di incidenti con descrizione degli effetti sull'ambiente; (iii) un'indicazione degli ecosistemi coinvolti dagli incidenti; (iv) un'indicazione degli inquinanti nell'ecosistema; (v) una descrizione degli effetti degli incidenti sull'ambiente; (vi) degli esempi di incidenti industriali aventi tra le cause eventi naturali; (vii) un elenco degli eventi naturali tra i fattori causativi degli incidenti; (viii) un'indicazione della ripartizione geografica nel mondo di incidenti industriali con eventi naturali; (ix) un'indicazione della ripartizione geografica nella CEE di incidenti industriali con eventi naturali; (x) un'indicazione della procedura di controllo sociale tratta dalla direttiva Seveso.

Informazioni supplementari

Autori: AMENDOLA A, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: Prevenzione dei Disastri Naturali, Ravello (IT), October 14-15, 1992
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 37181 ORA