Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Gli esperimenti nucleari in atmosfera dei primi anni sessanta hanno comportato una contaminazione dell'ambiente da prodotti di fissione che, attraverso la catena alimentare, hanno raggiunto l'uomo. L'Unità Radioprotezione del C.C.R.-Ispra ha tenuto sotto controllo, con prelievi periodici nel territorio circostante lo Stabilimento di Ispra e relative misure delle matrici, a partire dagli ultimi anni '50, le concentrazioni di 90Sr e 137Cs nelle deposizioni, nell'erba e nel latte. Questo ha permesso di ricavare i fattori di trasferimento deposizione-erba e deposizione-latte dei due radionuclidi e il loro andamento nel tempo in modo da poter prevedere le concentrazioni, nell'erba e nel latte, nel breve e lungo termine da misure di deposizione e fornire informazioni per effettuare previsioni sulla concentrazione di radiocesio nel latte per deposizioni di breve durata, del tipo acuto, come quelle dovute all'incidente di Chernobyl.

Informazioni supplementari

Autori: RISPOSI L, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: XXVIII Congresso Nazionale, Taormina (IT), October 13-16, 1993
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 37949 ORA
Numero di registrazione: 199311497 / Ultimo aggiornamento: 1994-11-28
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it