Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Fenomeni di danneggiamento dei materiali con conseguenti eventi di rottura a fatica sono trattati mediante una opportuna metodologia basata sulla conoscenza degli stati di sforzo dei materiali correlati con le relative variabili del processo. La implementazione della nota formulazione di Paris con un condice di calcolo (COVASTOL) consente, attraverso la analisi di correlazione di dati estratti dalla esperienza, di formulare stime di vita residua dei materiali soggetti a sollecitazioni variabili, con leggi periodiche ed impulsive, quali quelle che si possono individuare in molte applicazioni del settore industriale ed in particolare di quello chimico e petrolchimico. E'quindi presentata una metodologia basata sul monitoraggio della evoluzione di difettosità intrinseche correlate alla misura delle variabili del processo, al fine di pervenire, mediante stime probabilistiche, alla gestione dell'evoluzione del difetto in sicurezza ed in uno schema di ottimizzazione dei costi di esercizio di un impianto. Obiettivo della metodologia proposta è, quindi, quello di proporre una procedura operativa applicabile con sufficiente livello di certezza a molti settori industriali, dove il fenomeno la affidabilità strutturale è un parametro importante di supporto alle decisioni.

Informazioni supplementari

Autori: PICCIOLO G, Enichem, Milano (IT);ATZORI B, Università di Padova, Dipartimento Ingegneria Meccanica (IT);GRASSINI U, Enichem Anticorrosione, Novara (IT);PAPADOPOULOS I V, JRC Ispra (IT);SOLOMOS G P, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: Affidabilità manutenibilità sicurezza qualità, Milano (IT), November 23-24, 1993
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 38043 ORA