Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Il difetto più pericoloso dei manufatti in acciaio smaltato è il salto superficiale dello smalto (colpo d'unghia) provocato da un eccesso di idrogeno assorbito durante la smaltatura. L'acciaio laminato a caldo è molto meno resistente al difetto del corrispondente laminato a freddo per mancanza o scarsità di trappole efficaci nel bloccare l'idrogeno.
Lo scopo di questo studio era quello di esaminare composizioni e cicli di fabbricazione per migliorare la resistenza al difetto compatibilmente con le caratteristiche di stampabilità dei materiali.
Il problema maggiore affrontato è stato quello di misurare correttamente la solubilità, diffusività e permanenza dell'idrogeno nell'acciaio smaltato e per questo sono state riprogettate e/o messe a punto tre tecniche di misura.
Con qusti strumenti sono stati esaminati acciai a basso Carbonio e acciai al Titanio. Con misure incrociate di permeazione e degasaggio sono state misurate le quantità delle trappole irreversibili e valutata l'influenza di quelle reversibili sia in funzione di trattamenti termici simulati, sia in funzione di variazioni della composizione. Dai risultati deriva che interventi sul ciclo di fabbricazione non sono molto influenti o effettuabili; più praticabili sono i controlli sulla composizione chimica.

Informazioni supplementari

Autori: DE GREGORIO P, Centro Sviluppo Materiali, Roma (IT);BUONPANE A, Centro Sviluppo Materiali, Roma (IT);VALENTINI R, Centro Sviluppo Materiali, Roma (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 15764 IT (1996) 73pp., FS, ECU 10
Disponibilità: Available from the (2)
ISBN: ISBN 92-827-6548-2
Numero di registrazione: 199410800 / Ultimo aggiornamento: 1995-03-21
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it