Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Al giorno d'oggi la considerazione del fattore umano nella gestione di sistemi tecnologici complessi è uno degli elementi di primaria importanza per gli studi di affidabilità e sicurezza di impianto. Questo lavoro di ricerca ha l'obbiettivo di sviluppare una metodologia per l'analisi qualitativa e quantitativa del comportamento degli operatori di impianti complessi quali i sistemi di produzione di energia elettronucleare. Tale metodoliga è indirizzata allo sviluppo di analisi affidabilistiche e studi di sicurezza degli impianti ed è intesa come strumento di uso da parte dell'ingegnere o dell'analista di sicurezza, cui siano richieste due tipi di indagini: lo studio retrospettivo di un evento incidentale, onde identificarne le cause intrinseche dovute a fattori umani; e l'analisi predittiva dei rischi, delle conseguenze e delle probabilità di eventi legati a comportamenti erronei degli operatori di impianti. La caratteristica più rilevante dell'effetto del comportamento umano sulla gestione di incidenti è senza dubbio la dipendenza tra le azioni dell'operatore e l'evoluzione della situazione incidentale stessa. La variabilità dei processi decisionali umani, infatti, ha un ruolo molto importante. La ricerca sviluppata nel presente lavoro si pone, come obbiettivo, lo sviluppo di una metodologia innovatia ed applicativa per l'inclusione dei fattori umani in indagini di sicurezza, con particolare attenzione agli aspetti dinamici dell'interazione uomo-macchina.

Informazioni supplementari

Autori: CACCIABUE P C, JRC Ispra (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 15988 IT (1994) 140pp., FS
Disponibilità: Available from the Public Relations and Publications Unit, JRC Ispra, I-21020 Ispra (IT)
Numero di registrazione: 199411595 / Ultimo aggiornamento: 1995-03-21
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it