Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

É Stato dimostrato che popolazioni microbiche neue acque di uso domestico possono esser danneggiate sia da fattori naturali sia da disinfettanti, come la clorina. Tali microbi danneggiati non riescono a svilupparsi in terreni selettivi comunemente usati per le determinazioni analitiche. Ció portrebbe ingannare circa la qualitá igenica dell'acqua. Inoltre, batteri di specie patogeme, come la Salmonella typhimurium, Shigella sonnei e Yersinia enterocolitics, sono normalmente piú resistenti al fattori di danneggiamento rispetto agli indicatori di inquinamenti fecali (coliformi fecali e streptococchi fecali). Per questa ragiore, é necessario lo sviluppo di nuovi metodi analitili applicabili, capaci di evidenziare anche microorganismi danneggiati.

Informazioni supplementari

Autori: PASTONI F, Ordine Nazionale di Biologi, Roma (IT);MARENGO G, JRC Ispra (IT);ZAMPOLLO F, ABIAN, Milano (IT);VIGNOLA C, ABIAN, Milano (IT);ARIGHI E, ABIAN, Milano (IT)
Riferimenti bibliografici: Paper presented: Convegno acque destinate al consumo umano, acque minerali e di balneazione : Realtà e prospettive, Genova (IT), 11 March 1995
Disponibilità: Available from (1) as Paper IT 39578 ORA
Numero di registrazione: 199610407 / Ultimo aggiornamento: 1996-04-15
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it