Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

I muschi in qualità di bioindicatori attivi ed il suolo sono stati utilizzati per valutare l'entità delle deposizioni al suolo la cui origine è prevalentemente antropica. Sono state approntate 23 stazioni di campionamento sul territorio della provincia di La Spezia, in un'area di 900 km{2}. L'analisi della concentrazione di elementi presenti nei muschi raccolti in ciascuna stazione, ancorchè nei suoli, ha permesso di identificare meglio le aree più soggette alle deposizioni. In un cerchio avente 5 km di raggio da un impianto di potenza, la concentrazione di elementi quali Hg, Cd, As, Cu, Co, S e V è risultata 3-10 volte superiore ai valori medi dell'intera area presa in esame. I muschi in modo particolare si sono dimostrati ottimi bioindicatori registrando fedelmente le ricadute atmosferiche.

Informazioni supplementari

Autori: CENCI R M, JRC Ispra (IT);PALMIERI F, USL, La Spezia (IT)
Riferimenti bibliografici: Article: Inquinamento, (1996)
Numero di registrazione: 199610543 / Ultimo aggiornamento: 1996-05-27
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: it