Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Rilevamento degli antibiotici nell'ambiente

Malgrado la proibizione da parte dell'UE dell'uso indiscriminato di antibiotici nell'industria animale, esiste il sospetto di notevoli perdite nell'ambiente. A questo fine, i ricercatori europei hanno lavorato sulle nuove tecnologie chimiche per generare sensori migliorati per il rilevamento di tracce di antibiotici nei campioni ambientali.
Rilevamento degli antibiotici nell'ambiente
Gli antibiotici sono utilizzati in maniera eccessiva nell'industria dell'allevamento per terapie veterinarie. Un vasto numero di composti viene rilasciato inalterato nelle urine e nelle feci degli animali sottoposti a terapie antibiotiche. Questo implica che il concime utilizzato come fertilizzante nei campi potrebbe essere ricco di antibiotici e di residui di antibiotici con gravi conseguenze sulla salute.

La comparsa in aumento della resistenza e della ipersensibilità agli antibiotici ha allertato le autorità. Nel 2006, l'UE ha proibito l'utilizzo di antibiotici e farmaci correlati al bestiame per favorire lo sviluppo corporeo. Per mantenere la salute dei cittadini, sono necessari urgentemente metodi di monitoraggio sensibili per gli antibiotici.

Gli scienziati del progetto SOLGELSENS (Sol-gel materials synthesis and characterization for optical sensing"), finanziato dall'UE, propone l'utilizzo di sensori ottici come alternative ai metodi di analisi cromatografici. Si sono concentrati sullo sviluppo di pellicole ibride composte da ossido di silicio, polielettroliti (PE), materiali nanostrutturati e nanodimensionati per il rilevamento di antibiotici, in particolare della tetraciclina.

Hanno utilizzato una tecnologia a base di soluzione gel per creare materiali ibridi e materiali a sistemi coniugati con colorante per rilevare i composti organici volatili come la formaldeide. Riguardo al rilevamento di antibiotici, le pellicole ibride di silicio PE hanno mostrato proprietà promettenti per i sensori ottici. È inoltre stata presa in considerazione l'immobilizzazione dei complessi di Europio per il rilevamento luminescente dei residui antibiotici.

Per aumentare la capacità di assorbimento e resistenza, i ricercatori hanno utilizzato vari tensioattivi durante la produzione di rivestimento organico. I coloranti di cianina incorporati sulla superficie della matrice al silicio hanno migliorato ulteriormente la sensibilità di rilevamento del sensore attraverso la fotoluminescenza. Per estrarre tracce di tetraciclina dalle soluzioni acquose, sono state preparate delle nanoparticelle magnetiche all'ossido di ferro attivato. Questo metodo ha fornito un approccio semplice e selettivo per il monitoraggio diretto dei livelli di tetraciclina nella soluzione.

Il progetto SOLGELSENS ha offerto una conoscenza tecnica importante sulla tecnologia di imprinting molecolare e sui materiali ibridi al silicio per applicazioni ai sensori ottici. L'attuazione dei risultati del progetto nel rilevamento degli antibiotici migliorerà la sicurezza generale del cibo e dell'acqua.

Informazioni correlate

Keywords

Antibiotici, veterinario, sensore ottico, ossido di silicio, polielettroliti, tetraciclina, soluzione gel, formaldeide, europio, tecnologia di imprinting molecolare
Numero di registrazione: 150727 / Ultimo aggiornamento: 2014-11-20
Dominio: Ambiente