Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il ruolo del Cattolicesimo nella società civile

Un'iniziativa di ricerca europea ha contribuito al dibattito sulla religione e la politica nell'UE, fondandosi sulla riconsiderazione del ruolo del Cattolicesimo nel plasmare la mobilitazzione della società civile nelle regioni dell'Europa meridionale.
Il ruolo del Cattolicesimo nella società civile
Finanziato dall'UE, il progetto CATSSE ("The invisible politics of religion: Catholicism, third sector and territory in southern Europe") si è concentrato sul terzo settore cattolico. Il lavoro sul campo nella Comunità basca autonoma (Spagna), Aquitania (Francia), Emilia-Romagna e Lombardia (Italia) hanno fornito sostegno pratico alle attività del progetto.

Il lavoro iniziale ha compreso un'analisi documentaria (letteratura secondaria, produzioni originali e copertura mediatica) e interviste semi-strutturate condotte nelle regioni studiate. L'ipotesi alla base era che le istanze religiose hanno assunto nuove competenze, trasformandosi in attori della società civile in un ambiente pluralistico. Difendendo sia cause generali che i propri interessi, la Chiesa cattolica è coinvolta nella rete di governance territoriale associando gli attori della società civile, gli enti privati e le autorità pubbliche.

CATSSE ha corroborato la sua ipotesi attraverso casi di studio riguardanti tre temi. Il primo ha affrontato l'eredità storica ed è stato svolto in collaborazione con reti di ricerca sull'economia sociale. Sono stati prodotti contributi teorici e pratici sulla storia sociale del ruolo del Cattolicesimo nella nascita dell'economia sociale nell'Europa meridionale.

Il secondo e terzo tema era incentrato sul terzo settore cattolico. La ricerca nel secondo - relativa al mix di welfare territoriale e l'immigrazione - ha incluso lavoro sul campo e interviste con una vasta gamma di organizzazioni cattoliche del terzo settore. Il terzo tema riguardava la mediazione nei conflitti etno-nazionali, soprattutto nel conflitto basco. Interviste approfondite con attori chiave in Spagna e in Francia hanno completato l'analisi documentaria relativa a questo caso di studio.

I risultati e le scoperte del progetto sono stati presentati durante incontri accademici e in pubblicazioni accademiche. CATSSE ha anche organizzato pannelli su argomenti pertinenti in occasione di tre conferenze e un workshop sulla cultura popolare e i repertori di protesta.

I risultati del progetto rivelano le relazioni mutevoli della sussidiarietà tra attori sociali religiosi e responsabili delle politiche L'attivismo sociale della Chiesa ha implicazioni per i modi di governance del welfare e la liberalizzazione del welfare, soprattutto l'esternalizzazione di servizi sociali e di assistenza. Le conoscenze prodotte da CATSSE potrebbero essere utilizzate da organizzazioni religiose e laiche, nonché dai responsabili delle politiche, per migliorare la governance del welfare territoriale e per mediare nei conflitti interculturali e etno-nazionali.

Informazioni correlate

Keywords

Religione, politica, chiesa cattolica, società civile, economia sociale, welfare, territorio, Europa meridionale, conflitto etnonazionale
Numero di registrazione: 150753 / Ultimo aggiornamento: 2014-11-20
Dominio: Ambiente