Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

NEWBEE Risultato in breve

Project ID: 314326
Finanziato nell'ambito di: FP7-NMP
Paese: Spagna

Nuovi strumenti TIC per agevolare la ristrutturazione

La ristrutturazione energetica degli edifici potrebbe essere un mercato a grande potenziale, ma l’attuale mancanza di strumenti per confrontare le tecnologie disponibili e mettere in contatto i clienti con PMI specializzate ne sta ostacolando la crescita. Il progetto NEWBEE ha trovato soluzioni innovative a questi due problemi.
Nuovi strumenti TIC per agevolare la ristrutturazione
NEWBEE (Novel Business model generator for Energy Efficiency in construction and retrofitting), conclusosi alla fine di settembre, propone nuovi modelli d’impresa basati sulla performance che si spera possano accelerare l’adozione di soluzioni a basso impatto energetico negli edifici. Laura Garcia Zambrano, ricercatrice scientifica presso Tecnalia e coordinatrice del progetto, spiega in che modo il nuovo strumento TIC del progetto faciliterà ogni fase delle iniziative di ristrutturazione, dal confronto tra tecnologie ai bandi di concorso, fino all’assegnazione dei contratti.

L’implementazione di un modello d’impresa per l’intera catena del valore è il vostro obiettivo principale. Perché lo ritenete necessario?

Nuovi modelli imprenditoriali basati sulle prestazioni energetiche possono accrescere l’utilizzo di soluzioni efficienti tramite la cooperazione tra l’industria edilizia e le PMI specializzate in ristrutturazione, società di servizi energetici (ESCO), proprietari pubblici e privati di immobili, amministrazioni locali e istituti finanziari. Nel settore delle costruzioni il successo nell’implementazione di questi modelli dipende dall’intera catena del valore. In questo contesto il principale aspetto innovativo di NEWBEE è l’integrazione di tutti gli attori grazie a metodologie adatte al nuovo paradigma di efficienza energetica e supportate da una serie di strumenti TIC basati sul web. Ciò permetterà alle PMI di competere con le grandi imprese appaltatrici.

Ci può dire di più della soluzione software che avete sviluppato?

La nostra tecnologia è per entrambe le parti del mercato: i proprietari degli immobili (che richiedono i servizi di ristrutturazione) e le PMI (che offrono i servizi di ristrutturazione).

La piattaforma NEWBEE include un database di documentazione che offre ai proprietari degli immobili informazioni sulle varie tecnologie di ristrutturazione e alle PMI conoscenze competitive; una valutazione preliminare e uno strumento finanziario che aiutano i proprietari degli immobili a valutare le varie tecnologie disponibili alla luce del loro specifico problema e dei loro vincoli finanziari; uno “strumento marketplace” che permette ai proprietari degli immobili di identificare e pubblicare inviti a presentare proposte e alle PMI di trovare opportunità di ristrutturazione; uno strumento di valutazione della performance energetica per le PMI, che offre una valutazione dettagliata delle tecnologie e del loro costo per un determinato problema; infine uno strumento di valutazione dei modelli di impresa che sostiene le PMI nel processo di miglioramento della loro strategia aziendale permettendo loro di cercare idee e buoni concetti di business e guidandole passo dopo passo.

Che tipo di metodo avete utilizzato per classificare e valutare le tecnologie esistenti in modo chiaro e coerente?

Le tecnologie sono state classificate secondo diversi fattori che vanno dalle loro applicazioni a elementi quali l’energia necessaria, i materiali, i principi fisici applicati e la performance.

Classificare queste tecnologie è stata una sfida, perché le PMI hanno bisogno del sistema per lavorare in una maniera relativamente non scientifica rispondendo contemporaneamente alle sfide quotidiane che devono affrontare. Per questo le tecnologie sono inizialmente classificate secondo i settori di applicazione o le sezioni degli edifici (per es. tetto, facciata), sulla base della classificazione tedesca DIN276, che riguarda elementi usati principalmente per la struttura e la gestione dei progetti di edilizia.

Grazie a discussioni e interviste semistrutturate con il personale le tecnologie sono state valutate anche dalle PMI coinvolte nel progetto NEWBEE. Lo schema proposto per valutare la classificazione delle tecnologie era composto da due serie di fattori: la prima serie riguardava l’aspetto strutturale e fisico della tecnologia, la seconda forniva alle PMI informazioni sulla fattibilità tecnico-economica delle tecnologie selezionate.

Quale sarebbe un tipico caso di impiego delle soluzioni NEWBEE?

Un tipico caso di impiego per NEWBEE sarebbe quello di un proprietario di immobile o di una comunità di residenti di una determinata zona che richiede un servizio di ristrutturazione energetica che copra ogni singola fase del processo. Questo processo inizia creando consapevolezza nei proprietari rispetto ai benefici della ristrutturazione energetica e alle tecnologie disponibili per risolvere i loro problemi. Una volta fornite al proprietario dell’immobile tutte le informazioni necessarie, quest’ultimo può approfondire l’analisi del proprio immobile e valutare i costi e le possibili opzioni di finanziamento.

Dopodiché il proprietario richiede formalmente delle proposte (offerte) tramite il marketplace e per identificare un’impresa edilizia con una buona reputazione. Ed ecco dove entrano in gioco le PMI, che studieranno la proposta e creeranno un team per offrire una soluzione olistica e rispondere alla richiesta del proprietario. Le PMI utilizzeranno gli strumenti professionali ideati per loro (lo strumento di valutazione della performance energetica) al fine di eseguire una stima più precisa della performance energetica dell’edificio prima e dopo le soluzioni di ristrutturazione proposte. Inoltre, utilizzeranno lo strumento di valutazione del modello d’impresa per cercare idee su un modello di buon business da proporre ai loro partner.

Quindi le PMI erano il vostro target principale; come pensate di attrarle?

La strategia per attrarre le PMI è abbastanza semplice: prima di tutto dobbiamo attrarre i proprietari di immobili con servizi di qualità gratuiti. Alcuni dei servizi di maggior efficacia sviluppati in NEWBEE sono stati ideati per i proprietari di immobili (database di documentazione sulla ristrutturazione, valutazione preliminare e strumento finanziario) e abbiamo fiducia nel fatto che ciò li incoraggerà a usare lo strumento marketplace. Se abbiamo successo in questa prima fase, sarà poi abbastanza facile attrarre le PMI. La qualità e quantità dei proprietari che richiedono offerte di ristrutturazione sarà la nostra migliore rivendicazione commerciale.

In che modo i soggetti interessati possono accedere alla vostra piattaforma e a quali condizioni?

Attualmente la piattaforma è in fase pre-commerciale, quindi non è ancora accessibile al mercato generale. Stiamo comunque discutendo e considerando diverse opzioni commerciali: dovremo tenere in considerazione il fatto che la piattaforma offre servizi adattati al clima e alle opzioni finanziarie di ogni paese e regione, e quindi lo strumento va conseguentemente adattato (compilato, parametrizzato) per ogni paese/regione.

Come già spiegato, i servizi ideati per i proprietari di immobili saranno gratuiti, ma per le PMI si possono considerare diverse politiche di utilizzo e prezzo. La prima è un sistema di quota una tantum (pay-per-use) in cui la PMI paga ogni volta che il suo personale utilizza la piattaforma. Questa è la migliore opzione per quei clienti che vogliono esplorare le opzioni premium di NEWBEE come il marketplace.

Ci sono anche altre possibilità: un abbonamento annuale, una commissione applicata quando viene accettata un’opportunità di business (pay-per-success) e una licenza per terzi che vogliono installare, localizzare e operare la piattaforma in un determinato paese (potrebbe essere una licenza una tantum o annuale). A differenza delle opzioni precedenti in cui i partner NEWBEE che gestiscono la piattaforma richiedono una quota, questa opzione vede i proprietari del software vendere una licenza a una terza parte che gestirà poi la piattaforma in un determinato paese.

Informazioni correlate

Keywords

Ristrutturazione, costruzione, strumenti TIC basati sul web
Numero di registrazione: 173493 / Ultimo aggiornamento: 2015-12-11
Dominio: Tecnologie industriali