Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

EconOpenSource Risultato in breve

Project ID: 293786
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Turchia

Promuovere il software open-source

Lo studio dell’economia del software open source e di come potrebbe sostituire il software proprietario potrebbe aiutare l’Europa a innovare, offrendo soluzioni convenienti per gli utenti.
Promuovere il software open-source
In mezzo al mare di giganti del software con prodotti costosi, il “software open-source” (OSS) sta guadagnando popolarità. Tale software funziona in base ad accordi di licenza specifici – ad esempio “Licenza pubblica generale” (GPL) e “Licenza pubblica dell’Unione europea” (EUPL) – richiedendo attente considerazioni economiche per incoraggiare l’innovazione e lo sviluppo. Il progetto ECONOPENSOURCE (Economics of open source), finanziato dall’UE, ha studiato l’economia di innovazione attraverso lo sviluppo open-source.

Proponendo un nuovo metodo per analizzare l’innovazione open-source, il progetto ha esaminato come gli innovatori agiscono e quali licenze scelgono, se presenti. Ha anche esaminato i guadagni di benessere sociale che emergono da un modello open source rispetto a un modello di investimento privato, e hanno confrontato la concorrenza tra i due. Inoltre, il team del progetto ha esaminato se la produzione open-source potrebbe rovesciare la produzione di proprietà, e se debba essere sovvenzionata.

Dopo aver esaminato da vicino le dinamiche di concorrenza tra due imprese, una di proprietà e una open-source, il team del progetto ha proposto una soluzione per il modello di concorrenza duopolistico dinamico. Ha individuato se la produzione open-source potrebbe battere o meno la ditta di proprietà nel lungo periodo e ha delineato le condizioni necessarie ad ottenere questo risultato.

Una scoperta importante a questo proposito è che non ci può essere una raccomandazione politica o una risposta singola per quanto riguarda la produzione open-source. In alcuni casi, può essere utile per aumentare il benessere delle persone, mentre in altri casi può non essere vantaggioso.

A un livello più legale e cross-europeo, il decennio precedente ha visto l’UE sottolineare le tante strategie in materia di OSS, approvando l’EUPL nel 2009. Ciò rappresenta un risultato importante nel promuovere la tecnologia integrata in Europa e nell’incoraggiare l’innovazione in OSS. I risultati del progetto contribuiranno ad accendere il dibattito sulla OSS, a promuovere l’efficacia nello sviluppo e nell’utilizzo di software, e continueranno a far avanzare la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione nel settore.

Informazioni correlate

Keywords

Software open-source, OSS, GPL, EUPL, ECONOPENSOURCE
Numero di registrazione: 175024 / Ultimo aggiornamento: 2016-05-27
Dominio: TI, Telecomunicazioni