Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

NARNIA Risultato in breve

Project ID: 265010
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Cipro

L’archeologia incontra la scienza

Una collaborazione tra il settore privato e quello accademico ha formato giovani ricercatori sull’integrazione dei tradizionali approcci archeologici e le tecniche scientifiche.
L’archeologia incontra la scienza
L’esigenza di ricercatori con un background interdisciplinare nel campo dell’archeologia ha suggerito il lancio del progetto NARNIA (New archaeological research network for integrating approaches to ancient material studies), finanziato dall’UE. Il lavoro si fondava sulla nozione che i migliori studi archeologici sono quelli che associano i metodi tradizionali e i mezzi analitici. Uno dei principali centri d’interesse erano le antiche ceramiche, il vetro, il rame e le sue leghe, l’architettura e la decorazione degli edifici.

L’obiettivo principale era sviluppare una nuova generazione di studiosi in grado di capire i progetti interdisciplinari, compresi quelli delle scienze naturali e digitali. La correlazione tra lavoro sul campo e in laboratorio ha un ruolo importante nella capacità di integrare tecniche al fine di migliorare la conoscenza dell’archeologia nel Mediterraneo orientale. Si tratta di una regione di grande importanza storica, culturale e geopolitica.

La piattaforma di ricerca riuniva nove partner – sei istituzioni accademiche, un centro di ricerca e due imprese private. Questi comprendevano archeologi, sovrintendenti, fisici, chimici, ingegneri e analisti informatici. Ognuno di loro ha offerto le proprie competenze nel campo della formazione e della ricerca. C’erano anche ricerca a livello di dottorato e corsi di formazione. Venti ricercatori hanno sviluppato le abilità di laboratorio necessarie per lo studio di materiali antichi.

La formazione pratica/di laboratorio e la formazione teorica facevano parte di un percorso verso un codice di migliori pratiche per portare avanti la ricerca e la collaborazione formativa del futuro. I corsi hanno attirato l’interesse della più ampia comunità di ricerca. Di conseguenza sono stati frequentati da ricercatori sia giovani che con più esperienza, anche al di fuori della rete di contatti del progetto.

La sovrapposizione di settori ha creato importanti sinergie. I risultati sono stati divulgati per mezzo di conferenze e riviste sottoposte a revisione paritaria. Sul sito del progetto è disponibile anche un libro, che può essere considerato una fonte per aiutare coloro che sono al di fuori della rete.

Informazioni correlate

Keywords

Archeologia, ricerca archeologica, studi dei materiali, collaborazione formativa
Numero di registrazione: 175057 / Ultimo aggiornamento: 2016-02-03
Dominio: Tecnologie industriali