Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

STUDIOLAB Risultato in breve

Project ID: 266682
Finanziato nell'ambito di: FP7-SIS
Paese: Irlanda

Cultura creativa e impresa: un punto di incontro tra arte e scienza

Un’iniziativa paneuropea ha avviato una collaborazione tra il settore dell’arte e della scienza finalizzata alla creazione di progetti che promuovono innovazione, cultura e impresa.
Cultura creativa e impresa: un punto di incontro tra arte e scienza
La convergenza tra menti artistiche e scientifiche si concretizza in una serie di sviluppi positivi. Il progetto STUDIOLAB (StudioLab - A new European platform for creative interactions between art and science), finanziato dall’UE, ha promosso la fusione di un laboratorio di ricerca e lo studio di un artista allo scopo di creare un proficuo punto di incontro tra arte e scienza.

L’iniziativa, che ha riunito gli esponenti della ricerca scientifica e i centri di eccellenza nel settore artistico e della progettazione sperimentale, ha guidato 112 attività basate su fiere espositive, workshop, idee commerciali e opere scientifiche, che sono state spesso presentate in modo combinato nell’ambito di tre tematiche – futuro dell’interazione sociale, futuro dell’acqua e biologia sintetica – allo scopo di informare e di promuovere il coinvolgimento dei cittadini europei.

Il progetto, che ha riunito artisti, progettisti, architetti, ingegneri, biologi, scienziati e persino decisori politici, è riuscito nell’intento di creare nuove idee nel settore dell’istruzione, dell’impegno pubblico, della cultura e dell’impresa. Ad esempio, uno dei traguardi raggiunti nell’ambito dell’iniziativa consisteva nella creazione di un libro digitale sull’arte, le scienze umane e le reti complesse, mentre un altro prevedeva l’organizzazione di un workshop sulle arti dello spettacolo, l’umorismo e la fantascienza.

Nell’ambito di un progetto simile, intitolato “Blueprints for the Unknown”, il gruppo di lavoro ha analizzato il contrasto tra la promozione della carriera ingegneristica e il mondo reale, attraverso la conduzione di una serie di esperimenti e lo studio di scenari che utilizzano la progettazione come strumento di discussione. Un altro traguardo degno di nota si traduceva nel progetto “Fluoride Station”, che rappresenta un laboratorio di sperimentazione matematica incentrato su giochi pensati per bambini e adolescenti.

Il laboratorio è stato trasformato in un luogo di “prototipazione”, in cui una serie di collaborazioni tra artisti, progettisti e scienziati ha dato vita a nuovi prodotti commerciali, educativi e sociali. Quanto al settore dell’istruzione, i vari progetti di collaborazione rivolti agli studenti sono stati incentrati su numerosi argomenti, tra cui biotecnologia, spazio e DNA e fantascienza, che stimolavano continuamente l’interazione dei partecipanti attraverso attività creative e artistiche.

Questo metodo, che mirava a coniugare arte e scienza, ha sicuramente aiutato i cittadini europei a comprendere meglio il mondo circostante e ad avvicinarsi alla scienza in modo innovativo. Oltre a favorire l’istruzione, il progetto ha stimolato le nuove generazioni a intraprendere percorsi professionali scientifici che, nel lungo termine, potrebbero stimolare l’innovazione e la competitività dell’Europa.

Informazioni correlate

Keywords

Arte, scienza, interazioni creative, interazione sociale, biologia sintetica
Numero di registrazione: 175064 / Ultimo aggiornamento: 2016-02-04
Dominio: Tecnologie industriali