Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

Theatre Censorship Risultato in breve

Project ID: 333592
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Irlanda

La censura sul palco

Lo studio della censura nel passato può fornire informazioni sul modo di vivere in un particolare periodo.
La censura sul palco
La censura nelle arti risale a molto prima dei tempi moderni. La censura culturale del discorso teatrale era già operativa nel XVIII secolo, in modo sia formale sia informale. I teatri di Londra dell'epoca erano luoghi di tensioni letterarie, culturali e politiche.

La censura formale avviene quando lo stato controlla le rappresentazioni teatrali. La censura informale, invece, è autoindotta. Una situazione in cui ciò potrebbe avvenire è quando le persone coinvolte nella rappresentazione e il pubblico non partecipano a un opera che potrebbe essere censurata. Questo tipo di autoregolazione spiega il perché raramente le rappresentazioni erano vietate. Dal momento che è stata data poca importanza alla censura informale, il progetto THEATRE CENSORSHIP (The censorship of British theatre, 1737-1843), finanziato dall'UE, intende dimostrarne l'importanza per il teatro britannico.

Si tratta del primo studio a produrre una storia completa della censura teatrale nel XVIII secolo. Come fonti principali dello studio vengono utilizzati due manoscritti. Finora, la ricerca non è riuscita a unire i due manoscritti. Ciò ha creato una lacuna che va colmata.

Inoltre, il lavoro andrà oltre l'attenzione per la cultura, la politica e la storia delle istitutuzioni inglesi, includendo anche l'influenza di quelle irlandesi, scozzesi e gallesi. Pertanto, sta studiando i modi in cui si è formata l'identità e politica regionale a Londra durante quel periodo.

Lo studio sarà utile per gli storici e le persone interessate al teatro e alla censura.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences

Keywords

Censura, XVIII secolo, teatro britannico, censura teatrale
Numero di registrazione: 175091 / Ultimo aggiornamento: 2016-02-05
Dominio: Tecnologie industriali