Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un nuovo endoscopio per la displasia dei tessuti

Un endoscopio in grado di offrire modalità avanzatissime in ambito clinico costituirebbe un prezioso strumento diagnostico.
Un nuovo endoscopio per la displasia dei tessuti
La displasia epiteliale è uno stato pre-canceroso con elevata probabilità di transizione al carcinoma e al cancro invasivo, pertanto la sua diagnosi precoce permetterebbe interventi più rapidi e migliorerebbe l’esito per i pazienti.

Tradizionalmente, la diagnosi della displasia si verifica con un esame patologico di un prelievo bioptico, tuttavia la natura focale delle anomalie displasiche sfugge spesso alla diagnosi ed evidenzia la necessità di nuovi metodi non invasivi in grado di esaminare grandi superfici di tessuto.

Sulla base di queste considerazioni, i ricercatori del progetto SCOPE (Spectroscopy Combined with Optical Polarization for Endoscopy), finanziato dall’UE, hanno proposto di sviluppare un endoscopio flessibile dotato di un sistema di imaging multispettrale che permette la rilevazione di cromofori dei tessuti come l’ossi-e la deossi-emoglobina. La distribuzione spaziale di queste molecole si tradurrebbe in specifiche proprietà emodinamiche e metaboliche dei tessuti.

Il consorzio ha testato il prototipo realizzato durante operazioni di trapianto di utero in modelli animali di grandi dimensioni. Il metodo di potenziamento del contrasto della spettroscopia in riflettanza adottato dagli scienziati ha permesso di eseguire l’imaging dell’ossigenazione degli organi e di ottenere parametri fisiologici come il battito cardiaco e la frequenza del respiro. L’ulteriore ottimizzazione del dispositivo ha accelerato l’acquisizione delle immagini e ha reso più accurato il rilevamento.

Il team prevede di sviluppare la strumentazione necessaria per raccogliere le informazioni sulla morfologia, la biochimica e l’ossigenazione dei tessuti. Grazie alla sua capacità di operare in condizioni minimamente invasive e di discriminare i tessuti sani da quelli malati con un elevato grado di precisione, questo strumento è particolarmente importante a livello clinico per la diagnosi delle malattie cardiovascolari e del cancro, nonché per il monitoraggio della vitalità degli organi trapiantati.

Informazioni correlate

Keywords

Endoscopio, displasia, cancro, imaging, spettroscopia, diagnosi