Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi modelli econometrici per gestire le crisi finanziarie

La crisi del debito dell’Europa ha messo in luce il bisogno di incrementare le attività di monitoraggio delle condizioni economiche e di previsione delle tendenze del mercato. Un’iniziativa dell’UE ha sviluppato strumenti per aiutare l’identificazione, la previsione e la regolazione dei mercati finanziari e delle economie europei.
Nuovi modelli econometrici per gestire le crisi finanziarie
Per prevedere gli sviluppi futuri dell’economia, i modelli basati su metodi come l’analisi spettrale multiscala hanno molte potenzialità. Tenendo conto di ciò, il progetto ASPECT (Advanced spectral techniques in econometric modelling of macro-financial linkages in the euro area), finanziato dall’UE, ha sviluppato nuovi modelli di previsione per far luce su questioni macroeconomiche e finanziarie dell’eurozona.

I partner del progetto hanno sfruttato diverse tecniche econometriche all’avanguardia usate per identificare le varie dinamiche dei mercati globali, specialmente nella zona euro. I risultati sono stati usati per esaminare l’effetto degli shock a lungo e a breve termine per l’UE e per le economie globali. Hanno esaminato anche la probabilità dei mercati mediante l’analisi spettrale multiscala e il modello dinamico, stocastico di equilibrio generale (DSGE), un altro modello di previsione.

Il team ha misurato la reciproca dipendenza nazionale e globale dalle fluttuazioni dell’attività economica attraverso le quali un’economia passa tra periodi di crescita o recessione nella zona dell’euro. Ha sviluppato anche nuovi modelli DSGE e modelli econometrici a variabile temporale e ha valutato la prevedibilità dei modelli DSGE rispetto agli strumenti statistici tradizionali in uso fino a oggi.

Per fare previsioni sui mercati economici e finanziari, ASPECT ha sviluppato nuovi metodi di decomposizione multiscala. Ha creato inoltre un metodo di prova basato sulla casualità cronologica spettrale non lineare e ha studiato gli effetti di contagio, disaccoppiamento e diffusivi della crisi finanziaria americana sulla zona euro, l’Asia, il Brasile, la Cina, l’India, la Russia e il Sud Africa.

I ricercatori hanno fatto nuove scoperte riguardo la prevedibilità delle attività e il comportamento eterogeneo nei mercati finanziari. Nel tentativo di spiegare l’inefficienza e la volatilità del mercato, hanno studiato il modo in cui le informazioni sono divulgate sui mercati globali. I partner hanno inoltre mostrato che le interdipendenze del mercato potrebbero essere fondamentali per un’allocazione ottimale delle risorse e la diversificazione del porfolio.

ASPECT ha sfruttato il campo dell’economia per proporre metodi di modellazione innovativi. Così facendo, fornirà nuove indicazioni per la creazione di politiche e la gestione della crisi nell’era successiva alla crisi finanziaria.

Informazioni correlate

Keywords

Modelli econometrici, crisi finanziarie, analisi spettrale multiscala, zona euro, modello di previsione
Numero di registrazione: 175168 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-17
Dominio: TI, Telecomunicazioni