Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

DECOMFORECO Risultato in breve

Project ID: 299214
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Francia

Comprendere la lettiera forestale per avere ottenere migliori modelli climatici

Il carbonio che è stato restituito all’atmosfera attraverso la decomposizione della lettiera forestale è un componente rilevante del ciclo globale del carbonio. Di conseguenza, uno studio finanziato dall’UE per comprendere i fattori biotici e abiotici che controllano la decomposizione ha delle implicazioni importanti per i bilanci globali presenti e futuri del carbonio.
Comprendere la lettiera forestale per avere ottenere migliori modelli climatici
Il progetto DECOMFORECO (Litter decomposition in forest ecosystems: Assessing the functional role of climate, litter quality and soil organisms) ha esaminato il collegamento tra biodiversità e decomposizione lungo i gradienti climatici negli ecosistemi forestali. A differenza delle precedenti ricerche, il lavoro si è concentrato sugli effetti della biodiversità funzionale ai tre livelli trofici di produttore, decompositori e detritivori, piuttosto che sulla tassonomia. L’obbiettivo era quello di collegare la diversità sopra il livello del suolo e sotto il livello del solo con la decomposizione.

Gli scienziati hanno confrontato gli effetti della lettiera vegetale e della diversità dei decompositori tra ecosistemi terrestri e acquatici su scala continentale e per singoli biomi. Un bioma è un’area del mondo che ha un clima particolare e contiene particolari piante e animali.

I ricercatori hanno inoltre selezionato 10 siti su scala regionale nella Francia meridionale e hanno esaminato gli effetti di cambiamento climatico, biodiversità della lettiera e organismi del suolo sulla decomposizione della lettiera. Su scala locale, essi hanno determinato gli effetti di microbi del suolo e qualità della lettiera sulla decomposizione sia della lettiera fogliare che di quella formata dalle radici in risposta a una siccità sperimentale.

I risultati hanno mostrato che i micronutrienti all’interno dello strato della lettiera e la variazione ambientale tra i biomi erano i principali fattori che influivano sulla perdita di carbonio dalla lettiera sia negli ecosistemi acquatici che in quelli terrestri. Queste scoperte verranno usate per migliorare i modelli del carbonio accoppiati relativi a ecosistemi terrestri-acquatici.

Su scala regionale, i ricercatori hanno scoperto che il livello di fenoli e organismi decompositori nella lettiera fogliare variava durante il processo di decomposizione. Essi hanno inoltre scoperto che, sebbene il clima e la qualità della lettiera spiegassero la maggior parte della variazione nel carbonio presente nella lettiera, anche gli animali grandi svolgono un ruolo importante.

Esperimenti sul campo e in laboratorio hanno mostrato che una riduzione dei microrganismi e delle precipitazioni promuoveva la decomposizione della lettiera (ma non delle foglie) nell’area delle radici inferiori più sottili. Questo suggerisce che ci siano dei meccanismi contrastanti come fattori responsabili degli effetti indiretti della siccità sulla decomposizione della lettiera al di sopra e al di sotto del suolo. Comprendere questi meccanismi e misurare il loro effetto in situazioni di siccità risulta fondamentale per un’integrazione corretta della decomposizione della lettiera all’interno del ruolo che il carbonio svolge negli ecosistemi mediterranei che stanno subendo il cambiamento climatico.

DECOMFORECO ha perciò fornito le prove sperimentali per inserire i fattori responsabili della decomposizione della lettiera, nel corso del tempo e in differenti ecosistemi, all’interno delle previsioni relative agli effetti del cambiamento climatico sul ciclo del carbonio.

Informazioni correlate

Keywords

Lettiera forestale, ciclo carbonio, decomposizione lettiera, ecosistemi foresta, organismi suolo, bioma
Numero di registrazione: 175220 / Ultimo aggiornamento: 2016-02-23
Dominio: Ambiente