Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ARKSS Risultato in breve

Project ID: 304078
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Turchia

Informazioni molecolari sul carcinoma prostatico metastatico

Il cancro della prostata è una delle principali cause di morte associate al cancro tra gli uomini europei. Scoprire le molecole coinvolte nella malattia avanzata è fondamentale per la terapia.
Informazioni molecolari sul carcinoma prostatico metastatico
Mentre il cancro della prostata diagnosticato tempestivamente è curabile tramite chirurgia o radioterapia, la malattia metastatica o in fase avanzata è molto più difficile da controllare. Il trattamento di questi pazienti prevede normalmente la terapia antiandrogena, che inibisce l’attivazione della segnalazione del recettore androgenico (AR). Ma il successo di questa terapia è limitato e alla fine le cellule diventano resistenti.

La via dell’attivazione di AR implica il legame degli ormoni androgeni testosterone o diidrotestosterone e attraverso varie modificazioni culmina con il trasferimento del recettore dal citoplasma al nucleo. All’interno del nucleo il complesso recettore-ligando interagisce con co-attivatori, co-repressori e modificatori epigenetici, portando alla trascrizione dei geni target.

L’obiettivo del progetto ARKSS (A large-scale siRNA screen to study the role of kinases in androgen receptor activation), finanziato dall’UE, era identificare co-attivatori essenziali necessari per la trascrizione AR-mediata. A tal fine il consorzio ha svolto un ampio screening delle chinasi utilizzando piccoli RNA interferenti (siRNA). Utilizzando un saggio basato sulla fluorescenza in cui il silenziamento delle chinasi era correlato alla fluorescenza, i ricercatori hanno identificato le chinasi coinvolte nella segnalazione AR nel cancro della prostata.

Hanno inoltre studiato a fondo quali enzimi epigenetici (modificatori degli istoni) sono coinvolti nella malattia resistente. Studi meccanici hanno dimostrato che la sottoregolazione di un enzima istone demetilasi riduce la trascrizione AR-mediata.

Nel loro insieme i risultati dello studio ARKSS forniscono importanti informazioni molecolari sulla natura del carcinoma prostatico avanzato resistente alla terapia. Le molecole coinvolte nella segnalazione di AR potrebbero servire da potenziali target farmacologici e offrire nuove opzioni terapeutiche alle persone colpite dalla malattia.

Informazioni correlate

Keywords

Cancro della prostata, segnalazione dei recettori androgenici, chinasi, siRNA, demetilasi istonica
Numero di registrazione: 175244 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-03
Dominio: Biologia, Medicina