Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ConfER Risultato in breve

Project ID: 330237
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

Segnali non verbali per la gestione dei conflitti

Un gruppo di ricercatori ha condotto uno studio all’avanguardia incentrato sull’analisi e il rilevamento dell’intensificazione e della risoluzione dei conflitti sulla base di sistemi automatici di individuazione e di interpretazione di interlocutori non verbali.
Segnali non verbali per la gestione dei conflitti
Finora, i sistemi di elaborazione dei segnali sociali ruotavano esclusivamente attorno ad analisi di discorsi sovrapposti, che non tenevano conto di alcune sfumature, quali mimetismo e rapporto di empatia. I fattori legati alla mimica facciale, della testa, degli occhi, delle braccia, del corpo e della voce, non considerati nel vecchio modello, forniscono invece informazioni ben più importanti rispetto allo stesso suono vocale. In termini di comportamento umano e di intensificazione e risoluzione dei conflitti, la ricerca di tali segnali non verbali offre preziosi spunti per una gestione ottimale di queste situazioni.

Nell’ambito del progetto CONFER (Automatic detection of conflict escalation and resolution in social interactions), finanziato dall’UE, è stata condotta un’analisi automatica del conflitto nelle interazioni ricavate da dati audiovisivi reali. L’iniziativa è stata concepita allo scopo di facilitare l’analisi automatizzata dei concetti di intensificazione e di risoluzione dei conflitti in base a vari fattori, tra cui occorrenza concomitante, frequenza, durata e valutazione temporale dei segnali comportamentali. Gli esperti hanno inoltre ideato e studiato a fondo una serie di strumenti automatici per il riconoscimento audiovisivo e la previsione dei fenomeni legati all’intensificazione e alla risoluzione dei conflitti in grado di tenere conto dell’interazione temporale tra gli interlocutori.

Dai video sono state estratte oltre 60 ore di dibattiti politici trasmessi in diretta televisiva nel 2011 e nel 2012. I partecipanti rappresentano un buon modello di conversazione reale basata su motivazioni autentiche che conducono a conflitti autentici. I dati, che sono stati analizzati da 10 esperti tramite uno speciale strumento di annotazione a forma di joystick, hanno fornito informazioni circa l’intensità, la valenza e la fomentazione continua dei conflitti. Lo studio ha analizzato gli aspetti sia fisici sia inferenziali delle conversazioni. Inoltre, poiché gli esempi considerati si basavano su situazioni reali, i campioni analizzati presentavano inevitabilmente errori, tra cui informazioni incomplete o mancanti. Per risolvere questi problemi, è stata sviluppata una serie di metodi innovativi.

La pubblicazione dei dati elaborati segnerà una svolta in termini di progresso della ricerca nel settore delle scienze sociali e cognitive, in quanto avrà importanti risvolti in nuovi ambiti, tra cui i sistemi di rilevamento e di gestione dei conflitti e gli strumenti di supporto ai negoziati.

Informazioni correlate

Keywords

Intensificazione e risoluzione dei conflitti, rilevamento automatico, interlocutori non verbali, interazioni sociali, negoziato
Numero di registrazione: 180899 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-17
Dominio: TI, Telecomunicazioni