Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ECOHUBS — Risultato in breve

Project ID: 314786
Finanziato nell'ambito di: FP7-TRANSPORT
Paese: Regno Unito

Verso la realizzazione di corridoi merci più efficienti ed ecologici

L’Europa ha bisogno di potenziare le capacità dei propri porti e terminali garantendo, nel contempo, un più efficiente utilizzo energetico e una riduzione delle emissioni. In tale scenario, un’iniziativa finanziata dall’UE ha fornito una serie di soluzioni tecnologiche mirate.
Verso la realizzazione di corridoi merci più efficienti ed ecologici
Il programma Europa 2020 conferisce centralità al trasporto merci e agli aspetti legati alla logistica nell’ottica di trasformare l’UE in un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva. Una strada percorribile in tal senso consiste nello svolgimento di attività ecologiche che consentono di convertire i nodi di trasporto in corridoi merci a bassa impronta di carbonio, efficaci dal punto di vista dell’impiego di risorse e concorrenziali.

Partendo da questi presupposti, il progetto ECOHUBS (Environmentally coherent measures and interventions to debottleneck hubs of the multimodal network favoured by seamless flow of goods), finanziato dall’UE, ha tentato di realizzare una serie di strumenti in grado di potenziare le capacità di porti e terminali e, di conseguenza, di promuovere un drastico ridimensionamento dell’impronta di carbonio.

I partner del progetto hanno sviluppato un modello di tipo cooperativo in grado di promuovere servizi di trasporto a bassa impronta di carbonio, efficienti nell’uso delle risorse e sicuri, grazie alla creazione di un’architettura commerciale e informativa incentrata sugli ecosistemi e che promuove la connessione, lo scambio di informazioni e l’interazione tra i vari operatori delle reti di terminali multimodali, nonché il potenziamento di capacità comuni contestualmente all’utilizzo del modello. Questo sistema garantisce una maggiore rapidità delle comunicazioni, la condivisione delle risorse e l’adozione di azioni armonizzate.

Il team ECOHUBS ha inoltre sviluppato una gamma di servizi in grado di facilitare soluzioni di trasporto end-to-end di tipo comodale e a bassa impronta di carbonio che riducono al minimo l’utilizzo di terminali e di risorse logistiche, tra cui un calcolatore che fornisce informazioni mancanti sull’impronta di carbonio nelle reti di terminali multimodali, servizi integrati e competitivi per la gestione dei miglioramenti sul piano dell’ecoefficienza e un sistema di misurazione per il monitoraggio a lungo termine delle attività ecologiche.

Gli scienziati si sono occupati della convalida di quattro dimostratori ECOHUBS presso moderni terminali intermodali collocati rispettivamente in Belgio, Italia, Slovenia e Svezia. Le varie soluzioni hanno condotto a un aumento del 20 % della capacità dei terminali e a una riduzione di oltre il 50 % dell’impronta di carbonio.

L’iniziativa ECOHUBS ha fornito gli strumenti necessari alla creazione di un sistema di trasporto merci e di reti logistiche sostenibili garantendo, nel contempo, un miglioramento dell’impatto ambientale di tali risorse. Grazie alle nuove tecnologie create dal progetto, i proprietari e gli operatori dei terminali, gli spedizionieri e i caricatori dispongono ora di un’ampia gamma di soluzioni in grado di garantire cooperazione e comunicazioni ininterrotte, nonché servizi che consentiranno di trasformare le reti comodali in strumenti estremamente allettanti.

Informazioni correlate

Keywords

Corridoi merci, trasporto merci, nodi di trasporto, rete multimodale, impronta di carbonio