Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CKD-UK Risultato in breve

Riferimento del progetto: 277047
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

L’efficacia delle cure primarie per le malattie associate al diabete

I pazienti con diabete ora vivono più a lungo. Le cure primarie si stanno rivolgendo al numero crescente di pazienti con malattia renale e malattia cardiovascolare (CVD) associate.
L’efficacia delle cure primarie per le malattie associate al diabete
Malgrado una serie di iniziative all’interno del sistema sanitario del Regno Unito per ridurre morbilità e mortalità della CVD, la gestione dei fattori di rischio di questa malattia è spesso scarsa. Inoltre la malattia renale cronica (MRC) nei pazienti con diabete viene sotto-diagnosticata o sotto-trattata.

Il progetto CKD-UK (Quality of chronic kidney disease management in people with diabetes in England after the introduction of new primary care policies for diabetes and renal disease), finanziato dall’UE, ha valutato il controllo di alcuni fattori di rischio chiave della CVD in pazienti diabetici. Si è poi esaminato l’impatto di questi fattori di rischio in termini di outcome clinici.

I risultati dello studio di coorte sulle persone con diabete e l’analisi statistica hanno dimostrato che c’è stato un declino significativo nelle ammissioni per CVD, ma le persone affette da diabete hanno ancora un rischio di CVD fino a cinque volte superiore rispetto alle persone senza diabete.

Poiché la pressione sanguigna è associata alla CVD, lo stretto controllo risultante in bassa pressione, inferiore a 110/75 mm Hg, è associato a esiti negativi. Dopo aggiustamenti statistici in una coorte di ben 124 500 persone per 5 anni, i ricercatori hanno scoperto che la vaccinazione antinfluenzale era associata a riduzioni significative, fino al 30 %, nei ricoveri per infarto, insufficienza cardiaca e polmonite.

Il team CKD-UK ha scoperto che i test renali variavano con genere, età ed etnicità: in generale la percentuale di test era superiore nelle donne, nei pazienti più anziani, nei pazienti dell’Asia meridionale, in quelli caraibici neri e in quelli con diabete.

Le scoperte di CKD-UK mostrano che sussiste la necessità di ridurre i rischi in modo aggressivo e prevenire a livello primario la CVD nei pazienti diabetici. Sono necessari programmi di istruzione e formazione per allineare lo screening per la MRC alle necessità. Le implicazioni politiche rispetto ai vaccini antinfluenzali riguardano il fatto che si devono ideare nuovi vaccini e nuovi approcci oltre a migliorare l’assunzione da parte dei gruppi ad alta priorità.

Informazioni correlate

Keywords

Cure primarie, diabete, malattia renale, CVD, vaccinazione antinfluenzale
Numero di registrazione: 180908 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-30
Dominio: Biologia, Medicina