Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il diritto aziendale nella prima età moderna

Un team dell’UE ha studiato le pratiche del XVII secolo riguardanti il diritto aziendale nei Paesi Bassi d’Europa. Lo studio ha rivelato più variazioni locali di quanto atteso, mettendo in dubbio l’universalità del mercante del diritto consuetudinario.
Il diritto aziendale nella prima età moderna
Il progetto PRIPAR (Early modern private partnerships and company law in the Meuse-Rhine region), finanziato dall’UE, intendeva studiare i partenariati privati e il diritto aziendale nella regione della Mosa-Reno nella prima età moderna. Altri obiettivi erano di confrontare le scoperte rispetto al cosiddetto mito della “lex mercatoria” (mercante del diritto consuetudinario) e di scoprire le orinini del primo capitalismo.

La ricerca ha coinvolto due casi di studio per esaminare le istituzioni commerciali a Maastricht e Liège. Il team ha analizzato atti notarili del periodo 1651-1655, identificando 9 e 16 accordi di partenariato rispettivamente per Maastricht e Liège. L’analisi ha rivelato pratiche sia locali dei Paesi Bassi, sia riscontrate in tutta Europa.

Sono state tratte le seguenti conclusioni. Gli accordi di partenariato erano concepiti in modo simile in tutta la regione, malgrado la notevole libertà contrattuale. Le clausole contrattuali di solito erano volte a massimizzare i profitti e distribuire i guadagni in modo equo. Certe altre clausole erano intese a garantire il mantenimento del partenariato. Soltanto i primi contratti minerari costituivano un’eccezione più succinta.

Lo studio ha rivelato differenze locali. Mentre gli abitanti di Anversa preferivano i partenariati privati per scopi commerciali, quelli di Liège usavano prevalentemente gli accordi di partenariato notarili per le attività minerarie e metallurgiche. I commercianti di Maastricht preferivano gli accordi di partenariato in relazione alla valorizzazione delle tasse locali. Erano inoltre evidenti altre variazioni locali legate alla responsabilità e trasferibilità.

I risultati contestano il concetto del mercante del diritto consuetudinario, individui che presumibilmente crearono una serie di regole favorendo il commercio internazionale. Sembra, invece, che nei Paesi Bassi la responsabilità dei partner per le obbligazioni dipendesse dal settore per il quale la società era stata creata. Pertanto, sembra che le imprese locali operassero in condizioni meno rigorose degli statuti della città di Anversa del 1608. Invece, nei Paesi Bassi della prima età moderna le imprese erano meno legate alle regole di definizione e composizione aziendale. Se ne conclude che la “lex mercatoria” non fosse universale, come ritenuto in precedenza.

PRIPAR ha contribuito alla nostra comprensione del diritto aziendale nella prima età moderna. I risultati invitano a ripensare la rigida categorizzazione aziendale odierna.

Informazioni correlate

Keywords

Prima età moderna, mercante del diritto consuetudinario, partenariati privati, diritto aziendale, lex mercatoria, capitalismo mercantile, Paesi Bassi
Numero di registrazione: 180917 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-30
Dominio: Tecnologie industriali