Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

LOBOS Risultato in breve

Project ID: 312584
Finanziato nell'ambito di: FP7-SPACE
Paese: Francia

Una migliore sicurezza delle frontiere e protezione per i cittadini europei

Il Sistema europeo di sorveglianza delle frontiere (EUROSUR) dota gli Stati membri di strumenti atti a prevenire reati alle frontiere dell’UE e a salvare la vita dei migranti. Un’iniziativa dell’UE ha contribuito a rafforzare EUROSUR fornendo il monitoraggio globale per il supporto inerente l’ambiente e la sicurezza.
Una migliore sicurezza delle frontiere e protezione per i cittadini europei
Grazie al suo servizio di sorveglianza delle frontiere, EUROSUR supporta l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea (FRONTEX), nelle attività di monitoraggio dei confini esterni dello spazio Schengen. I servizi basati nello spazio possono potenziare enormemente la capacità di sorveglianza di frontiera di EUROSUR.

Su tali premesse, il progetto LOBOS (Low time critical border surveillance), finanziato dall’UE, si è proposto di fornire servizi di mappatura e di tipo preoperativo per la sorveglianza delle frontiere, dei porti e delle coste.

Assumendo come base i progetti dell’UE riguardanti la sorveglianza di frontiera, i partner del progetto hanno sviluppato cinque servizi preoperativi in linea con i pertinenti servizi inseriti nel Concetto operativo (CONOPS). Tale documento fondamentale, redatto da FRONTEX e altre agenzie, sintetizza i servizi previsti dagli utenti per rispondere a un insieme di esigenze operative in materia di sorveglianza di frontiera. I due scenari di riferimento sono il monitoraggio puntuale di porti e coste di paesi non membri dell’UE e il monitoraggio delle zone terrestri prima della frontiera.

Attraverso i commenti degli utilizzatori, il team ha riepilogato e perfezionato i requisiti di CONOPS riguardanti prodotti, servizi, accuratezza e precisione. In particolare, i cinque servizi riguardano le zone di monitoraggio puntuale di porti e spiagge di paesi non membri dell’UE confinanti, il monitoraggio di porti e coste, le mappe di riferimento e gli aggiornamenti, nuovi allarmi su caratteristiche ambientali del terreno e il puntuale monitoraggio di luoghi immediatamente prima della frontiera, oppure luoghi specifici in paesi non membri dell’UE. Sono state testate e validate con esiti positivi tre versioni di tali servizi preoperativi, poi fornite a FRONTEX, che ha approvato le capacità dei servizi di sorveglianza di frontiera preoperativi.

Grazie a LOBOS, FRONTEX e le autorità competenti per la gestione delle frontiere possono conseguire una migliore conoscenza situazionale. In definitiva, il progetto contribuirà a salvare la vita di chi corre rischi per raggiungere le coste europee, a impedire reati transfrontalieri e a rilevare e fornire assistenza alle imbarcazioni di migranti in difficoltà.

Informazioni correlate

Keywords

Sicurezza delle frontiere, sorveglianza di frontiera, EUROSUR, FRONTEX, servizi preoperativi
Numero di registrazione: 180925 / Ultimo aggiornamento: 2016-03-30
Dominio: TI, Telecomunicazioni