Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

HEALTHYMYELIN Risultato in breve

Riferimento del progetto: 300945
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Francia

Nuove vie nella formazione della mielina dei nervi

Le neuropatie periferiche si presentano in una frazione fino all’8 % della popolazione anziana. Per concepire nuove terapie, è essenziale definire i meccanismi cellulari basilari implicati.
Nuove vie nella formazione della mielina dei nervi
In modo simile ai fili elettrici, i nervi periferici si mielinizzano tramite le cellule di Schwann, con un processo essenziale per il funzionamento, la riparazione e la rigenerazione del sistema nervoso. In caso di disfunzione del processo di mielinizzazione, compaiono varie neuropatie acquisite o ereditarie. La crescita della guaina di mielina avviene in un modo controllato, in cui le dimensioni e l’organizzazione rappresentano fattori importanti della velocità di conduzione nervosa e del mantenimento della mielina. Tuttavia, non sono stati definiti i meccanismi molecolari di fondo che contribuiscono all’estensione longitudinale della guaina di mielina.

Il progetto HEALTHYMYELIN (Molecular mechanisms of myelination in peripheral nerves), finanziato dall’UE, si proponeva di analizzare a fondo il meccanismo alla base della regolazione dell’estensione della mielina. Le attività si sono incentrate sulla proteina Crumbs3 (Crb3), espressa dalle cellule di Schwann.

I ricercatori hanno sovraespresso o sottoregolato la Crb3 e hanno osservato gli effetti sulla formazione della guaina di mielina e sulle interruzioni tra guaine successive note come nodi di Ranvier. Puntando sulla Crb3, si è scoperta l’esistenza della via Hippo/YAP, che regola negativamente l’allungamento della guaina di mielina. Il team ha ipotizzato che su un assone si formano armoniosamente segmenti di mielina in concomitanza con il nervo in crescita, perché l’allungamento assonale attiva YAP nelle cellule di Schwann.

Inoltre, la manipolazione di componenti della via hanno indicato che la modulazione di YAP, tramite Crb3, offre uno strumento unico per controllare la qualità e l’ubicazione della deposizione di mielina nei nervi periferici. In più, è stato rilevato che un difetto nella via Hippo/YAP è implicato nella distrofia muscolare e potrebbe essere corretto in modo significativo tramite Crb3.

Nel complesso questo innovativo sviluppo delle conoscenze sull’allungamento della mielina sarà utile a capire come si forma la mielina durante lo sviluppo postnatale. Presenta anche implicazioni terapeutiche e la via Crb3/HPO/YAP può essere impiegata per invertire il fenotipo di tali disturbi.

Informazioni correlate

Keywords

Mielina, neuropatie periferiche, nervi periferici, cellule di Schwann, Crb3, Hippo/YAP
Numero di registrazione: 180948 / Ultimo aggiornamento: 2016-04-05
Dominio: Biologia, Medicina