Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un nuovo software per il trattamento delle acque reflue

Un team internazionale di ricercatori ha sviluppato un software disponibile gratuitamente per aiutare le città a confrontare con uno standard e gestire i sistemi di trattamento delle acque reflue.
Un nuovo software per il trattamento delle acque reflue
Gli impianti di trattamento delle acque reflue devono affrontare molte sfide, compreso il riciclaggio e il recupero dei nutrienti, la rimozione di microinquinanti, il recupero di energia e la riduzione al minimo della formazione di gas serra. Pertanto, sono necessari nuovi approcci per attivare tali strutture.

Una collaborazione finanziata dall’UE che coinvolge Australia, Danimarca, Sud Africa, Svezia e l’Associazione Internazionale dell’acqua (IWA) ha recentemente fatto significativi progressi in questo senso. La collaborazione, chiamata PROTEUS (New process models to simulate, benchmark and control urban wastewater treatment systems) ha sviluppato e modellato soluzioni tecnologiche alle sfide del trattamento delle acque reflue.

Il risultato principale della ricerca è un pacchetto software che può essere utilizzato come strumento di supporto decisionale per determinare la migliore soluzione per impianti di trattamento specifici. Questo software prototipo sarà distribuito gratuitamente ai professionisti del settore idrico, ai responsabili di processo e agli ingegneri ambientali.

Sono anche disponibili al pubblico numerose pubblicazioni su riviste e atti di convegni generati come risultato degli sforzi di ricerca del progetto. PROTEUS ha così contribuito a migliorare la simulazione, l’analisi comparativa e il controllo dei sistemi di trattamento delle acque reflue urbane.

Informazioni correlate

Keywords

Trattamento delle acque reflue, pacchetto software urbano