Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un passo avanti nella tutela della privacy online

Le reti di social media accedono alle informazioni personali degli utenti online, spesso a loro insaputa. Nuovi strumenti e linee guida disponibili in rete mirano a salvaguardare la privacy di chi utilizza queste tecnologie.
Un passo avanti nella tutela della privacy online
Oggigiorno, il tema della privacy è al centro dell’attenzione di tutti i cittadini, specialmente dal momento che le piattaforme di social media raccolgono un’enorme mole di informazioni sensibili online. Questi dati sono spesso distribuiti o venduti a terze parti principalmente per scopi di marketing, e ciò si ripercuote negativamente sugli utenti e sul loro diritto alla privacy.

Il progetto SOCIALPRIVACY (Addressing Privacy Challenges in Social Media), finanziato dall’UE, ha analizzato le questioni correlate alla privacy di cittadini e aziende allo scopo di offrire soluzioni tese al potenziamento dei livelli di protezione. È stato scoperto che la raccolta delle informazioni avviene soprattutto tramite i social media e all’insaputa degli utenti, spesso attraverso l’installazione di software disponibili online.

Per raggiungere gli obiettivi progettuali, i ricercatori hanno tentato di escogitare un metodo per garantire una protezione ottimale degli utenti in rete, fornendo ad esempio soluzioni di natura tecnica e promuovendo il consenso informato per la definizione di linee guida aziendali sull’argomento. Nell’ambito dell’iniziativa sono state inoltre ricercate strategie di sviluppo e di valutazione di raccomandazioni destinate alla politica pubblica, grazie alla collaborazione di esperti nel settore informatico, delle scienze sociali e della legislazione che disciplina l’utilizzo di Internet.

Dagli studi è emersa un’interessante propensione delle persone a condividere i propri dati personali in situazioni in cui tale scelta implica un qualche tipo di vantaggio, come ad esempio nel caso di pubblicità mirate o di strumenti per il miglioramento dei servizi. Ciononostante, la maggior parte degli utenti si è mostrata interessata alla protezione della privacy, sottolineando il bisogno di individuare metodi che possano aiutare la società a comprendere i rischi e i possibili vantaggi della condivisione di informazioni online con gruppi o singoli individui.

Partendo da questi presupposti, il progetto ha creato un’efficace piattaforma online che promuove la protezione della privacy attraverso materiali didattici e strumenti per l’autovalutazione destinati agli utenti, nonché una serie di orientamenti volontari pensati per il settore industriale e di raccomandazioni politiche per i legislatori. Le ricerche condotte su tale argomento rappresentano una solida base per la promozione della privacy online attraverso i social media.

Informazioni correlate

Keywords

Social media, privacy, online, SOCIALPRIVACY, legislazione su Internet