Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

GRASSLANDS Risultato in breve

Project ID: 329652
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

La storia delle praterie protegge il loro futuro

Una nuova prospettiva sulla storia evolutiva delle praterie è emersa grazie a importanti sviluppi nel campo della paleontologia e della filogenetica molecolare. Una comprensione più chiara dei legami tra eventi di diversificazione ed estinzione e il clima può aiutare a proteggere la biodiversità delle praterie dagli effetti dei cambiamenti climatici.
La storia delle praterie protegge il loro futuro
Esaminando gli effetti dei cambiamenti climatici del passato, gli scienziati possono capire in che modo le specie reagiranno a un cambiamento climatico in futuro. Capire quindi la storia evolutiva degli ecosistemi delle praterie per quanto riguarda i cambiamenti biotici e abiotici del passato influenzerà il modo in cui essi sono gestiti in vista dei futuri cambiamenti ambientali.

L’obiettivo del progetto GRASSLANDS (The evolution of the grassland biome: exploring past events to predict future scenarios) era esplorare l’origine e la diffusione del bioma delle praterie. I ricercatori hanno usato dati fossili, filogenetica molecolare e modelli computerizzati per esaminare le origini dei loro due componenti principali, le Poaceae e le Asteraceae.

Comunemente si crede che le origini e la diversificazione di Poaceae e Ateraceae siano avvenute quasi simultaneamente con l’espansione delle praterie. Il progetto si è proposto di determinare se tale diversificazione avvenne molto prima, durante il periodo del Paleogene, rispetto all’espansione delle vere praterie, durante il Neogene.

Gli scienziati hanno cercato di determinare quale di queste due ipotesi – diversificazione di Poaceae e Asteraceae nel Neogene o nel Paleogene – fosse più attendibile sulla base di un’analisi indipendente dei dati della sequenza del DNA e una rivalutazione delle testimonianze fossili usate come limiti temporali.

I ricercatori hanno prodotto un quadro filogenetico completo per la famiglia delle Asteraceae e hanno usato testimonianze fossili per ottenere stime della divergenza temporale. È stato fatto anche un riesame approfondito delle testimonianze fossili della famiglia delle Asteraceae. Questo ha aiutato a determinare i potenziali punti di calibrazione per fare una stima circa il momento della divergenza per le Asteraceae.

L’analisi molecolare ha rivelato che l’antenato comune più recente delle Asteraceae è presente dal Cretaceo superiore, circa 85,9 milioni di anni fa, quando sulla Terra si trovavano gli ultimi dinosauri. I ricercatori hanno trovato anche prove di una maggiore diversificazione delle famiglie di Poaceae e Asteraceae nel corso del Miocene, che confermano una brusca diminuzione del biossido di carbonio in questo periodo.

GRASSLAND avrà importanti implicazioni riguardo a come e in quali circostanze si sono evoluti gli ecosistemi di habitat aperti. Fornisce anche nuove informazioni riguardo l’aumento delle piante da fiore. L’iniziativa in definitiva aiuterà a prevedere in che modo tali importanti sistemi delle praterie risponderanno ai futuri cambiamenti climatici, il che è fondamentale per proteggere alcune della più ricche fonti di biodiversità del pianeta.

Informazioni correlate

Keywords

Storia evolutiva, praterie, GRASSLANDS, bioma, paleontologia, filogenetica molecolare, biodiversità, Poaceae, Asteraceae
Numero di registrazione: 182872 / Ultimo aggiornamento: 2016-06-07
Dominio: Ambiente