Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

BuPESA Risultato in breve

Project ID: 329258
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

Nuove valutazioni per gli edifici sostenibili

L’architettura sostenibile è fondamentale per garantire la nostra convivenza con la natura e all’interno delle nostre comunità. Spesso, però, gli edifici non sono più sostenibili come alla progettazione iniziale per mancanza di comprensione dei sistemi e manutenzione degli occupanti.
Nuove valutazioni per gli edifici sostenibili
Il progetto BUPESA (Building Performance Evaluation for Sustainable Architecture), finanziato dall’UE, ha sviluppato nuovi metodi per confrontare le originali intenzioni progettuali di rigenerazione e sviluppo degli alloggi con i dati effettivi in relazione alla costruzione e all’utilizzo. In particolare, ha cercato di valutare l’utilizzabilità degli edifici per quanto concerne riscaldamento, ventilazione, illuminazione, acustica ed elettrodomestici interni rispetto al benessere e al comportamento degli occupanti. Sulla base di questo, ha lavorato alla creazione di raccomandazioni per la progettazione futura, tenendo in mente tutte queste considerazioni.

Per raggiungere i suoi obiettivi il progetto ha valutato due progetti di edilizia sostenibile a Leeds, Regno Unito. Uno di questi è LILAC, il primo progetto ecologico di co-housing del paese, e il secondo è Saxton, una rigenerazione premiata di appartamenti di edilizia popolare. La valutazione ha rivelato la necessità di una più attenta progettazione in sistemi di ventilazione meccanica e nel collegamento a mezzo di ponti termici. Ha inoltre individuato prove di surriscaldamento delle case in estate, sottolineando le differenze di esigenze di riscaldamento stagionali tra piani superiori e inferiori.

In questo contesto, il team del progetto ha sviluppato uno strumento di apprendimento sociale che permette alle comunità di ridurre l’utilizzo di energia e acqua attraverso il confronto dei consumi nell’ambito dello sviluppo. La valutazione di questi due progetti ha evidenziato una mancanza di comprensione nei controlli ambientali e la necessità di una maggiore formazione personalizzata sui sistemi. Questo potrebbe essere risolto attraverso forum di Social Media chiusi come i gruppi di Facebook per gli utenti per ampliare la loro comprensione della casa e sviluppare congiuntamente soluzioni.

Inoltre BUPESA ha sviluppato uno strumento di utilizzabilità per valutare l’efficacia di ogni interfaccia di controllo o ’punti di contatto’ con i quali le persone entrano in contatto diretto in una casa. Le valutazioni in questo campo hanno rivelato importanti differenze di capacità e competenze sull’uso dei controlli, la necessità di semplificare la progettazione e l’installazione di sistemi di controllo chiave, e la necessità di un orientamento rafforzato in manutenzione e formazione.

Nel complesso, le soluzioni del progetto supportano gli utenti nel monitoraggio e nel miglioramento delle prestazioni, oltre ad aggiornare gli edifici e far avanzare la progettazione, la manutenzione e l’approvvigionamento nel settore. Aiutano anche gli occupanti a gestire più facilmente l’energia e l’acqua nella loro casa, a favorire il loro benessere, il comfort e il contributo alla sostenibilità.

I risultati del progetto sono stati ampiamente diffusi, informando il pensiero della politica in UE e in particolare nel Regno Unito. Sosterranno i legislatori, l’industria, gli accademici e le organizzazioni civili nello sviluppo e nella regolazione dell’architettura e dei prodotti correlati alle abitazioni.

Informazioni correlate

Keywords

Architettura sostenibile, BUPESA, prestazioni edilizie, surriscaldamento, controlli ambientali
Numero di registrazione: 182883 / Ultimo aggiornamento: 2016-06-07
Dominio: Tecnologie industriali