Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Le interazioni digitali tra i giovani londinesi

Uno studio ha esaminato le relazioni e le interazioni online e offline tra i giovani della classe operaia e della classe medio alta a Londra.
Le interazioni digitali tra i giovani londinesi
Il progetto UPLOAD (Urban politics of London youngsters analysed digitally), finanziato dall’UE, ha studiato le differenze riscontrate tra i giovani londinesi di diversi background culturali. Questa ricerca era molto pertinente per Londra, a causa dell’alta diversità culturale della città, la popolazione di giovani e le ricche infrastrutture di comunicazione.

La diversità culturale di Londra agisce come una piattaforma per visualizzare il posto di una persona nel mondo e la connettività digitale è uno strumento per rendere gestibile la mondanità. Le persone che vivono nell’ambiente della classe operaia sono consapevoli dei loro limiti di mobilità e della marginalità del loro quartiere. Questo contrasta con la percezione delle persone che vivono in un contesto di classe medio alta, che possono sfruttare la propria mobilità per esplorare le differenze tra Londra e l’estero. Le loro connessioni digitali sono organizzate per ritirare e sostenere familiarità.

I risultati dello studio hanno mostrato che le iniziative politiche dovrebbero tener conto del fatto che i giovani sono influenzati dalle relazioni di classe, genere e razza, sia online che offline. I giovani della classe operaia mantengono reti culturali estremamente varie, mentre i giovani delle classi medio alte usano i social media per mantenere la loro comunità esclusiva. Queste differenze devono essere tenute in conto nelle iniziative politiche a vari livelli, permettendo simultaneamente a entrambe le categorie di giovani di chiudere questi divari di spazio, genere, razza e classe.

I ricercatori hanno raggiunto cinque importanti traguardi. Primo, basandosi su concetti di studi urbani, sociologia e studi della migrazione e aggiungendo dati del dialogo mediatico, la comunicazione, le teorie femministe e post-coloniali, è stato sviluppato un nuovo quadro.

In seguito, dopo una serie di conferenze e interviste, è stato sviluppato un approccio, basato su diversi metodi creativi, partecipatori e digitali per studiare le pratiche digitali. I partecipanti hanno svolto un esercizio di mappatura digitale, usando la loro rete su Facebook e i dati raccolti hanno rivelato tendenze e particolarità delle pratiche digitali dei giovani.

Grazie a questi innovativi quadri teorici e metodologici, è stato raggiunto un totale di 22 pubblicazioni, delle quali 8 riguardano direttamente il progetto. Sono in corso trattative con una rinomata casa editrice per una monografia.

Nel corso del progetto, è stata creata una rete di studiosi impegnati nel campo delle tecnologie digitali, della città, della migrazione e della razza. La ricerca realizzata da un progetto si è meritata il conferimento di un premio, per l’organizzazione di un simposio della durata di due giorni e di una master class di un giorno.

Informazioni correlate

Keywords

Interazioni digitali, gioventù, UPLOAD, diversità culturale
Numero di registrazione: 182903 / Ultimo aggiornamento: 2016-06-14
Dominio: TI, Telecomunicazioni