Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

IMPROVINGADHERENCE Risultato in breve

Riferimento del progetto: 321855
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Francia

Approcci per ridurre la mancata aderenza

La risoluzione del problema della mancata aderenza mette in rilievo la priorità attualmente attribuita al cambiamento socio-demografico della salute e al benessere in Europa. È in linea con la proposta della Commissione europea per Orizzonte 2020 e per la ricerca e lo sviluppo (R&S).
Approcci per ridurre la mancata aderenza
Con l’espressione “mancata aderenza” si indica la disomogeneità tra il comportamento dei pazienti e le prescrizioni mediche. È divenuta un problema rilevantissimo per la salute pubblica e determina gravi conseguenze.

Le persone affette da una malattia cronica che non assumono i farmaci nel modo corretto assommano a valori da un terzo alla metà del totale. A sua volta, tale atteggiamento determina una serie di problemi, tra cui benefici ridotti ottenuti dalle cure, con conseguenti gravi complicazioni. Inoltre, ne deriva un costo economico maggiore, accanto a una minore efficacia e una maggiore complessità dei trattamenti.

IMPROVINGADHERENCE (Improving medical treatment adherence: taking into account patients’ perception of uncertainty in the causal relationship between their adherence behaviour and their health condition.) è un progetto finanziato dall’UE per risolvere la questione. Intendeva capire più a fondo le motivazione per cui i pazienti non assumono i farmaci come prescritto, in modo da poter formulare e validare nuovi approcci per ridurre la mancata aderenza intenzionale.

I risultati di tale intervento potrebbero rivelarsi utili, poiché fornirebbero al personale medico nuovi strumenti per migliorare il comportamento di aderenza.

Informazioni correlate

Argomenti

Scienze biologiche

Keywords

Mancata aderenza, comportamento dei pazienti, prescrizioni mediche, salute pubblica, trattamento
Numero di registrazione: 182955 / Ultimo aggiornamento: 2016-07-05
Dominio: Biologia, Medicina