Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Gli effetti della dopamina sul cervello

La dopamina (DA) è una sostanza chimica molto importante sia per il cervello che per il corpo. Essa è coinvolta nella dipendenza e nella schizofrenia, ed alcuni ricercatori UE hanno studiato il modo in cui può modificare il comportamento.
Gli effetti della dopamina sul cervello
La DA svolge un ruolo anche nelle funzioni cognitive come l’attenzione, e si pensa sia coinvolta anche nei disturbi da deficit di attenzione. Il progetto ZF OPTOMODULOMICS (Dopaminergic modulation of neuronal circuit function in the zebrafish olfactory system) ha studiato gli effetti neuromodulatori della DA. I ricercatori hanno analizzato i fattori coinvolti nella modificazione di funzione dei circuiti neuronali e proprietà delle cellule nervose, trasmissione del segnale sinaptico e plasticità neuronale.

I ricercatori hanno analizzato gli effetti della DA e di un altro neuromodulatore, l’acetilcolina (Ach) sull’elaborazione degli odori e l’immagazzinamento della memoria nel pesce zebra. Hanno allevato una linea speciale di pesci con neuroni DA- o Ach-positivi che potevano essere silenziati o attivati usando la luce o sostanze chimiche. Inoltre hanno creato linee che esprimevano geni reporter di attività in questi neuroni.

Utilizzando l’imaging a due fotoni sono stati catturati pattern di attività neuronale durante la stimolazione olfattiva e visiva. I risultati hanno mostrato che la stimolazione optogenetica dei neuroni dopaminergici nel bulbo olfattivo riduceva la risposta agli odori nell’area olfattiva. La stimolazione ottica delle fibre dopaminergiche e colinergiche nella corteccia olfattiva aveva invece effetti più complessi.

I partner del progetto stanno continuando a studiare i meccanismi coinvolti utilizzando gli strumenti molecolari che hanno sviluppato. Una combinazione di questi dati e dei pattern comportamentali dovrebbe determinare se questi effetti sono coinvolti come cause nella memoria olfattiva.

La ricerca di ZF OPTOMODULOMICS promette di fornire ulteriori informazioni sul ruolo di cellule e sinapsi nell’immagazzinamento della memoria. Potrebbero anche essere identificati nuovi target per il trattamento dei disturbi associati alla DA.

Informazioni correlate

Keywords

Dopamina, cervello, dipendenza, schizofrenia, acetilcolina, memoria, olfattivo