Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

cAPX in HS signaling Risultato in breve

Riferimento del progetto: 293999
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Israele

Mediatori della risposta delle piante allo stress

Ricercatori hanno conquistato conoscenze più approfondite su come l’ascorbato perossidasi citosolico (cAPX) nelle cellule delle piante regola la risposta della pianta allo stress causato dal calore.
Mediatori della risposta delle piante allo stress
Le piante reagiscono allo stress causato dal calore producendo proteine da shock termico che proteggono la pianta dai danni mediante derivati reattivi dell’ossigeno (ROS). Le cAPX sono responsabili di ripulire le ROS in caso di shock termico, ma la loro attività non è ancora ben conosciuta.

Il progetto CAPX IN HS SIGNALING (Role of cytosolic ascorbate-peroxidases (cAPXs) in heat stress (HS) perception and in systemic HS-signaling), finanziato dall’UE, si proponeva di capire meglio il comportamento di tre diversi enzimi cAPX, chiamati APX1, APX2 e APX6. Ci sono riusciti studiando piante di Arabidopsis thaliana geneticamente modificate.

I membri del team hanno determinato i loro metodi di ricerca creando piante mutanti cui mancava uno, due o tutti e tre questi cAPX. Questo ha permesso loro di capire il ruolo di ognuno di essi osservando i “sintomi” delle piante cui mancavano gli enzimi.

CAPX IN HS SIGNALING ha dimostrato che l’APX2 è importante per la produzione di semi durante i periodi di stress termico e che è legato alla tolleranza al calore del polline. L’APX6 invece protegge i semi e le giovani piante dallo stress causato dall’acqua e dal calore durante il delicato periodo della germinazione.

I ricercatori hanno scoperto anche che l’APX6 è fondamentale per ridurre i livelli di ROS nelle piante stressate. Infine, hanno dimostrato che l’APX6 interagisce con gli ormoni delle piante, probabilmente mediante un fattore di trascrizione chiamato ABI4.

Questo lavoro aiuterà i ricercatori a identificare meccanismi nei semi, nelle piante e nel polline che permettono loro di acclimatarsi in condizioni difficili. Infine potrebbe contribuire alla creazione di colture resistenti al calore.

Informazioni correlate

Keywords

Piante, stress da calore, ascorbato perossidasi citosolico, derivati reattivi dell’ossigeno, Arabidopsis thaliana
Numero di registrazione: 183071 / Ultimo aggiornamento: 2016-07-26
Dominio: Tecnologie industriali