Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MOSP Risultato in breve

Riferimento del progetto: 330195
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

Nuovi sensori per il monitoraggio dei ponti

Un team dell’UE ha sviluppato un modello matematico di un ponte, incorporando tutte le forze e i movimenti pertinenti. Il team ha inoltre confrontato i nuovi sensori fisici e le telecamere di tracciamento dei movimenti con il modello, producendo come risultato un sistema a basso costo per il monitoraggio di ponti.
Nuovi sensori per il monitoraggio dei ponti
Gli ingegneri hanno costruito ponti e fornito la relativa manutenzione per migliaia di anni. Tuttavia, i moderni metodi di monitoraggio e sensori wireless rendono il processo più efficiente ed efficace.

Il progetto MOSP (Monitoring of structural performance), finanziato dall’UE, ha modellizzato in modo accurato le forze che interessano un ponte, e ha utilizzato le informazioni per supportare il processo decisionale.

I ricercatori hanno in primo luogo chiesto informazioni a molte autorità responsabili di ponti, circa le difficoltà e le sfide incontrate e a riguardo di misure e informazioni che potrebbero rivelarsi utili.

Successivamente, il team ha sviluppato il modello numerico del ponte, il quale ha dimostrato le relazioni tra le variabili fisiche fondamentali.

I membri del progetto MOSP hanno sviluppato diverse nuove tecnologie di sensori e metodi per l’utilizzo nei sistemi di monitoraggio strutturale dei ponti. Tre nuove tecnologie sono state testate rispetto agli approcci convenzionali. L’elenco ha incluso accelerometri wireless per il monitoraggio, accelerometri ultra-sensibili che calcolano il movimento del ponte in risposta a forze, e telecamere di rilevamento dei movimenti.

Il team ha concluso che le prestazioni degli accelerometri wireless hanno eguagliato le versioni convenzionali. Data l’installazione più facile, la versione wireless ha prodotto un monitoraggio migliore. I test di carico hanno indicato che l’accelerometro sensibile era equivalente ai sistemi di monitoraggio del movimento tradizionali. Ancora una volta, la comodità della nuova tecnologia si è rivelata vantaggiosa. I modelli numerici basati sulla fisica si sono inoltre dimostrati utili per prendere decisioni in quanto all’intervento strutturale.

Di conseguenza, il consorzio ha sviluppato e testato sul campo un sistema a basso costo in grado di monitorare la temperatura e l’accelerazione del ponte. Il sistema ha utilizzato componenti disponibili in commercio. I risultati hanno indicato che tali sistemi a basso costo sono realizzabili, sebbene richiedano diverse nuove tecnologie, come quelle sperimentate.

La dimostrazione del progetto MOSP circa le nuove tecnologie di monitoraggio per ponti spiana la strada all’introduzione generale di sistemi simili in tutta Europa. Tali sistemi possono contribuire a migliorare i risultati di manutenzione, riducendo i costi.

Informazioni correlate

Keywords

Monitoraggio di ponti, sensori, MOSP, prestazioni strutturali, accelerometri wireless
Numero di registrazione: 183215 / Ultimo aggiornamento: 2016-08-17
Dominio: TI, Telecomunicazioni