Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

In che modo lo jasmonato controlla l’attività delle cellule nelle radici

Alcuni fitobiologi hanno indagato sulla regolazione degli ormoni della crescita vegetale nell’organismo modello Arabidopsis.
In che modo lo jasmonato controlla l’attività delle cellule nelle radici
Il modo con cui le piante si sviluppano e assumono la rispettiva forma dipende in parte all’accumulo di ormoni della crescita (auxine) in cellule suscettibili. L’accumulo di auxine è controllato principalmente da uno schema complesso di trasporto intracellulare di auxine durante lo sviluppo radicale laterale.

Il progetto JASMONATESTEMCELL (Studies on jasmonate modulation of distal stem cell activity in Arabidopsis root) è stato costituito per identificare il meccanismo regolatorio che favorisce la sensibilità trascrizionale alle auxine propria del trasportatore di auxine formato da PIN, denominato PIN3.

Gli jasmonati sono ormoni vegetali a base di lipidi, che servono a regolare una quantità di processi, tra cui anche la crescita. I ricercatori hanno applicato all’organismo modello Arabidopsis strumenti di genetica, biologia cellulare e tecniche biochimiche, per studiare i meccanismi alla base del mantenimento delle cellule staminali distali regolate da jasmonato.

I partner del progetto hanno scoperto che il legame diretto con il promotore PIN3, operato tramite il fattore di trascrizione della risposta delle auxine 7 (ARF7) e il fattore regolato da ARF7 FOUR LIPS/MYB124 (FLP), fornisce al PIN3 una “memoria” temporale degli stimoli dell’auxina. Inoltre, i ricercatori hanno dimostrato che la regolazione dell’espressione del PIN3 della sensibilità alle auxine (come definito sia da FLP che da ARF) costituisce u parametro cruciale per lo sviluppo radicale laterale.

Pertanto, l’azione cooperativa tra la trasduzione del segnale delle auxine e altri fattori di trascrizione potrebbero costituire un meccanismo generale con cui la sensibilità dei geni all’auxina può essere modulata in modo differenziale tra i tessuti.

Gli esiti di JASMONATESTEMCELL consentiranno agli scienziati di comprendere più a fondo come le piante conservino la plasticità di crescita e come traducano segnali di stress in risposte auxiometriche.

Informazioni correlate

Keywords

Jasmonato, Arabidopsis, auxine, sviluppo radicale, JASMONATESTEMCELL, cellula staminale distale
Numero di registrazione: 188307 / Ultimo aggiornamento: 2016-08-18
Dominio: Biologia, Medicina