Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

ERC

INSECUREASSETS — Risultato in breve

Project ID: 230515
Finanziato nell'ambito di: FP7-IDEAS-ERC
Paese: Spagna

Uno sguardo approfondito sulla garanzia degli attivi durante i periodi di instabilità

Alcuni ricercatori hanno compilato dataset sui rendimento di attivi in quattro paesi europei, con una metodologia molto articolata, in relazione all’instabile periodo intercorrente tra il 1900 e il 1950.
Uno sguardo approfondito sulla garanzia degli attivi durante i periodi di instabilità
Il progetto INSECUREASSETS (Securities in times of insecurity: Asset returns and holdings during political, social and economic crises in Europe, 1900-1950), finanziato dall’UE, ha indagato circa gli effetti dei disordini politici e sociali sui prezzi degli attivi e i rendimenti degli investimenti.

I ricercatori hanno valutato la misura in cui i differenti attivi forniscono una protezione contro i crolli in momenti di disordini politici e sociali. Considerando l’esempio della Russia, il progetto ha evidenziato la perdita subita da imprese e nobili russi in termini di investimenti in titoli, obbligazioni e terre.

Inoltre, un’analisi sulle dichiarazioni tributarie spagnole ha presentato risultati simili durante la guerra civile, dove sia i redditi che i valori in attivi furono colpiti contemporaneamente in modo molto grave.

Riguardo agli ebrei tedeschi, gli attivi furono gradualmente confiscati su scala sempre maggiore, a fronte del declino del reddito da lavoro. Questi risultati sono significativi, perché i proventi dei titoli attesi nel modello di valutazione degli attivi finanziari al consumo è un risultato diretto della rischiosità degli attivi e dei movimenti contestuali nei rendimenti con altre fonti di reddito.

I ricercatori hanno anche studiato gli effetti di politiche (ad esempio tagli di bilancio sull’instabilità, dimostrazioni e scioperi) per i tentativi di rovesciare il governo e gli elementi determinanti profondamente radicati di odio etnico. In media, le misure di austerità hanno evidenziato una stretta correlazione le misure inerenti allo stato di conflittualità. I dati dell’ultimo secolo dimostrano come sia evidente che la politica finanziaria rappresenti uno dei fattori principali di instabilità e conflittualità, nonostante la difficoltà di creare modelli e prevedere disordini.

Le teorie sull’odio etnico richiedono la presenza di una minoranza da prendere di mira. Lo studio ha dimostrato che, come risultato tipico di una trasmissione da genitori a figli, l’atteggiamento persevera sul lungo periodo. Sorge però una domanda sulla possibile persistenza di convinzioni culturali, anche in assenza di una minoranza perseguitata.

INSECUREASSETS ha combinato i dati ricavati dalla Germania medievale con le misure di persecuzione attuate nel periodo tra le guerre; ha dimostrato che lo stesso luogo in cui nel 1350 gli ebrei furono aggrediti fosse ancora più antisemita negli anni venti e trenta del secolo scorso. La persistenza si è attenuata quando i flussi in arrivo di migranti hanno modificato la composizione della popolazione. Inoltre, i motivi economici rendono meno interessante conservare convinzioni negative.

INSECUREASSETS ha fornito nozioni approfondite sulle condizioni che imperano durante i periodi di instabilità, in relazione ai prezzi degli attivi e ai rendimenti degli investimenti, accanto alle cause dell’instabilità.

Informazioni correlate

Keywords

Garanzia degli attivi, instabilità, INSECUREASSETS, crisi, disordini sociali