Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

ERC

CHROMOSOME STABILITY Risultato in breve

Project ID: 202337
Finanziato nell'ambito di: FP7-IDEAS-ERC
Paese: Regno Unito

Ripresa di una replicazione del DNA riuscita in corrispondenza di forche bloccate

L’integrità dello sviluppo delle cellule dipende dall’equilibrio, poiché varie minacce interne o esterne sfidano l’accuratezza della replicazione del DNA. Una ricerca dell’EU ha esaminato i meccanismi che contrastano le interferenze al sito di duplicazione, la forca replicativa.
Ripresa di una replicazione del DNA riuscita in corrispondenza di forche bloccate
L’arresto in corrispondenza delle forche replicative causato da interferenze rispetto alla progressione, alla stabilità e al riavvio, può indurre il cancro. Smc5-Smc6 è un complesso di più subunità, responsabile della progressione delle forche replicative attraverso DNA danneggiato ed è reclutato su forche che collassano.

Il progetto CHROMOSOME STABILITY (Coordination of DNA replication and DNA repair at single-forks: the role of the Smc5-Smc6 complex in replication fork stalling and resumption) ha identificato i siti di modificazione post-traduzionale da parte del meccanismo Smc5-Smc6. I ricercatori si sono occupati in particolare del modificatore ubiquitina-simile SUMO, dipendente dalla subunità Nse2 di Smc5-Smc6. SUMO è implicato nella modificazione post-traduzionale.

Tra i bersagli SUMO identificati dal team figura Scc1. I risultati della ricerca dimostrano che la sumoilazione di Scc1 con Nse2 è indispensabile per riparare una rottura di doppio filamento di DNA. Un altro Sgs1 bersaglio risulta significativo per il suo ruolo nella forma di cancro dell’uomo denominata sindrome di Bloom. I dati hanno confermato l’implicazione di Sgs1 nella fissazione degli intermedi di ricombinazione in corrispondenza di forche danneggiate o bloccate. I ricercatori hanno inaspettatamente scoperto un cambiamento nello stato di avvolgimento del DNA in corrispondenza delle forche compromesse.

La mancata riparazione e riavvio da errori di replicazione alle forche può condurre a varie forme di cancro, per cui la conoscenza del meccanismo molecolare potrebbe portare a nuovi bersagli terapeutici. Un approccio personalizzato a questo livello si prospetta in grado di ridurre effetti collaterali estremamente spiacevoli e di aumentare l’efficacia terapeutica.

Informazioni correlate

Keywords

Replicazione, forche bloccate, cancro, Smc5-Smc6, SUMO, Nse2, Sgs1
Numero di registrazione: 188478 / Ultimo aggiornamento: 2016-09-08
Dominio: Biologia, Medicina