Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

ERC

OPTICALBULLET — Risultato in breve

Project ID: 210355
Finanziato nell'ambito di: FP7-IDEAS-ERC
Paese: Spagna

Un nuovo strumento per studiare i neuroni

Una serie di strumenti molecolari noti come commutatori ottici sta rivoluzionando il modo in cui gli scienziati studiano i processi cellulari e le reazioni chimiche nelle cellule. Alcuni ricercatori UE hanno creato un nuovo commutatore ottico per studiare come funzionano i neuroni.
Un nuovo strumento per studiare i neuroni
Per sviluppare trattamenti farmaceutici efficaci, abbiamo bisogno di capire i processi di base e il funzionamento delle cellule. Tra gli strumenti utilizzati allo scopo, vi sono composti che gli scienziati possono controllare con la luce, chiamati commutatori ottici.

I commutatori ottici possono essere utilizzati per indirizzare e controllare particolari proteine, parti di cellule e persino interi organismi da remoto.

I ricercatori del progetto OPTICALBULLET (Studies of neurosecretion by remote control of exocytosis and endocytosis with light), finanziato dall’UE, hanno sviluppato nuovi commutatori ottici per indagare i processi di secrezione e assorbimento nei neuroni.

Allo scopo si è usato un recettore del glutammato luce-dipendente (LiGluR) e si è sviluppato un nuovo tipo di commutatore ottico chiamato peptide semaforo. I peptidi controllati dalla luce possono muoversi attraverso le membrane cellulari e ciò li rende utilizzabili nelle cellule viventi.

I peptidi semaforo possono inviare segnali di “stop” e “go” attraverso la membrana cellulare per controllare il traffico di vescicole. Le vescicole sono piccole sacche piene di liquido nelle cellule, coinvolte nello spostamento dei composti dentro e fuori le cellule stesse.

Utilizzando il LiGluR, gli scienziati hanno potuto cambiare la velocità con cui un neurone si accendeva, proiettando su di esso luce di colori differenti.

Altri ricercatori potrebbero usare i nuovi commutatori ottici per indagare su una serie di interazioni tra proteine e cercare applicazioni terapeutiche. Grazie alla sua specificità nel tempo e nello spazio, il metodo può essere utilizzato anche per controllare a distanza siti di azione e dosaggi per trattamenti farmacologici.

Informazioni correlate

Keywords

Neuroni, commutatori ottici, OPTICALBULLET, neurosecrezione, sinapsi, peptidi semaforo