Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MARKET STRUCTURE Risultato in breve

Project ID: 331728
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Germania

L’impatto della crisi finanziaria sulla struttura bancaria e il finanziamento alle imprese

Tra le più importanti conseguenze della crisi finanziaria c’è stata la possibilità di una contrazione del credito causata dalla contrazione del capitale delle banche e dalla crisi della liquidità nel mercato interbancario. Un progetto finanziato dall’UE ha studiato queste conseguenze, esaminando la fornitura di credito alle imprese nei settori non-finanziari.
L’impatto della crisi finanziaria sulla struttura bancaria e il finanziamento alle imprese
Il progetto MARKET STRUCTURE (Banking market structure and firms financing in financial turmoil), finanziato dall’UE, ha studiato le relazioni tra le strutture del mercato bancario, come la sede, l’efficienza e il consiglio di amministrazione di una banca e le condizioni di credito per le aziende non finanziarie. Sono stati confrontati i sistemi bancari tedesco, francese e italiano durante la crisi finanziaria, evidenziando gli effetti di specifiche caratteristiche dei mercati finanziari a livello del mercato locale.

Inoltre i ricercatori hanno separato i fattori che potrebbero portare a differenze nella gravità della contrazione del credito verso diversi tipi di aziende, per quanto riguarda le loro prestazioni economiche.

MARKET STRUCTURE si è concentrato su tre punti focali: la distanza geografica tra la banca e chi prende in prestito, la struttura organizzativa delle banche e la struttura regionale del mercato finanziario. Inoltre il team ha studiato le differenze della fornitura del credito tra aziende innovatrici e non innovatrici, l’effetto del finanziamento pubblico sulle attività di ricerca e sviluppo (R&S) sulle aziende e il ruolo del trasferimento di conoscenze.

Per quanto riguarda la distanza geografica, associando conoscenze locali e informazioni non concrete si crea un’efficace barriera contro la concorrenza da parte delle banche locali. I recenti sviluppi del settore bancario, però, hanno portato alla contestazione dei mercati di credito locali da parte delle banche di transazione nazionali e interregionali che usano le tecnologie automatiche per sottoscrivere prestiti a tassi più bassi.

La concorrenza tra banche locali e di transazione può limitare la capacità delle prime di imporre tassi di interesse alti e di conseguenza alcuni progetti marginalmente redditizi sono respinti. Gli aiuti collaterali riducono tale inefficienza e rendono attuabile il prestito ad alcuni prestatari marginabili.

Rispetto alla struttura organizzativa delle banche, i risultati mostrano che l’allocazione dell’autorità decisionale nella gerarchia di una banca ha implicazioni importanti per la fornitura di credito alle imprese. Questo è strettamente legato all’esistenza di problemi di agenzia nell’ambito dell’autorità bancaria rispetto a una possibile perdita di controllo.

Per quanto riguarda la struttura locale del mercato bancario, i ricercatori hanno concluso che la prossimità del prestatario, la struttura organizzativa delle banche e la struttura del mercato bancario rappresentano un aspetto rilevante per la fornitura di credito alle imprese.

Infine, il team del progetto ha studiato il ruolo di R&S come segnale agli erogatori di prestiti e gli effetti del finanziamento pubblico di R&S. In generale, i risultati confermano in parte gli argomenti teorici che sostengono che è più difficile per le aziende innovatrici ottenere credito. Inoltre indicano che il provvedimento che garantisce la ricerca individuale ha stimolato positivamente le variabili di risultato legate agli input di R&S delle aziende sovvenzionate.

Informazioni correlate

Keywords

Crisi finanziaria, struttura bancaria, finanziamento alle imprese, MARKET STRUCTURE, disordini finanziari
Numero di registrazione: 188588 / Ultimo aggiornamento: 2016-09-19
Dominio: Tecnologie industriali