Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La foresta pluviale temperata del Caucaso rivela la storia del clima

La foresta pluviale temperata della Colchide in Turchia e Georgia riceve fino a 4 000 millimetri di precipitazioni l’anno, dovute all’effetto del Mar Nero e delle montagne circostanti. Anche in queste condizioni, gli alberi possono comunque essere sensibili alla siccità, poiché lunghi periodi di siccità possono creare cambiamenti più grandi rispetto a periodi più brevi e più intensi.
La foresta pluviale temperata del Caucaso rivela la storia del clima
Il progetto CLIMADYST-RAINFOR (Influence of climate variability on the dynamics and structure of old-growth temperate rainforests), finanziato dall’UE; ha studiato le diverse forze motrici climatiche che influenzano lo sviluppo della foresta pluviale temperata. Associando dendrocronologia (lo studio degli anelli degli alberi nel tempo), inventari della foresta e modelli climatici della vegetazione, i ricercatori hanno identificato gli effetti a lungo termine della variabilità climatica del passato in queste foreste.

Sono stati raccolti campioni dendrocronologici che in alcuni casi risalivano a 350 anni fa, al fine di ricostruire le variazioni delle precipitazioni e della temperatura del passato. Sono stati studiati pezzi di vecchi soprassuoli per ricostruire la loro dinamica, perturbazione e biomassa per diversi secoli.

Il risultato del progetto è stata la più completa rete dendrocronologica ed ecologica realizzata fino a questo momento per queste foreste. I dati ricostruiti sulle dinamiche e le perturbazioni sono stati poi confrontati con simulazioni di modello per calibrare e delimitare un modello dello sviluppo della foresta.

Queste nuove cronologie sono state usate per studiare le risposte climatiche di diverse specie di alberi e in diversi luoghi della regione. Hanno rivelato diverse reazioni alle precipitazioni e alla temperatura, che hanno permesso l’identificazione di specifici requisiti climatici e lo studio degli effetti del futuro cambiamento climatico sulla foresta. Hanno permesso anche agli scienziati di ricostruire le precipitazioni e la temperatura fino agli anni 1750.

Il progetto permetterà di capire meglio la variabilità climatica del passato nella regione del Caucaso e di fare una stima dell’influenza del clima del passato e del futuro sullo sviluppo della foresta. I dati contribuiranno anche a migliorare la gestione delle risorse idriche nella regione.

CLIMADYST-RAINFOR ha fornito una prospettiva a lungo termine del ruolo della variabilità climatica come forza motrice dei cambiamenti della foresta pluviale temperata. Gli strumenti sviluppati permetteranno di capire meglio il modo in cui i servizi ecosistemici e la biodiversità potrebbero essere colpiti dai cambiamenti delle dinamiche della siccità, conseguenza del cambiamento climatico.

Informazioni correlate

Keywords

Foresta pluviale temperata della Colchide, Mar Nero, siccità, CLIMADYST-RAINFOR, dendrocronologia, cambiamento climatico, gestione delle risorse idriche, perturbazioni della foresta, dinamiche della foresta, sequestro del carbonio, biomassa